Phyllostomus

genere di pipistrelli
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Phyllostomus
Phyllostomus hastatus.jpg
Phyllostomus hastatus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Laurasiatheria
Ordine Chiroptera
Sottordine Microchiroptera
Famiglia Phyllostomidae
Sottofamiglia Phyllostominae
Genere Phyllostomus
Lacépède, 1799
Sinonimi

Alectops

Specie

Vedi testo

Phyllostomus (Lacépède, 1799) è un genere di pipistrelli della famiglia dei Fillostomidi.

DescrizioneModifica

DimensioniModifica

Al genere Phyllostomus appartengono pipistrelli di medie e grandi dimensioni, con lunghezza della testa e del corpo tra 75 e 130 mm, la lunghezza dell'avambraccio tra 55 e 97 mm, la lunghezza della coda tra 10 e 25 mm e un peso fino a 142 g.[1] P.hastatus è uno dei più grandi pipistrelli americani.

Caratteristiche craniche e dentarieModifica

Il cranio è massiccio e robusto, con un rostro largo, basso e appiattito, un cresta sagittale alta e le arcate zigomatiche pesanti. La bolla timpanica è piccola e appiattita. Gli incisivi superiori interni sono semplici e proiettati in avanti, mentre quelli più esterni sono corti e smussati. I canini superiori hanno un largo solco sulla superficie anteriore e uno meno evidente su quella posteriore. Gli incisivi inferiori formano una fila continua tra i due canini.

Sono caratterizzati dalla seguente formula dentaria:

3 2 1 2 2 1 2 3
3 2 1 2 2 1 2 3
Totale: 32
1.incisivi; 2.canini; 3.premolari; 4.molari;

AspettoModifica

 
Illustrazione della parte posteriore di Phyllostomus elongatus

Il corpo è robusto ed è ricoperto di una pelliccia corta e vellutata. Le parti dorsali possono essere marroni scure o bruno-nerastre, grigiastre, bruno-rossastre o castane, mentre le parti ventrali sono alquanto più chiare. Le orecchie sono triangolari, appuntite e ampiamente separate, la foglia nasale è semplice, larga, lanceolata e separata dal labbro superiore. Sul mento è presente un solco a forma di V circondato da piccole verruche. È presente una sacca ghiandolare sulla gola, ben sviluppata nei maschi, rudimentale nelle femmine. La coda è lunga circa la metà dell'ampio uropatagio. Il calcar è lungo quanto il piede.

DistribuzioneModifica

Il genere è diffuso in America Centrale e meridionale.

TassonomiaModifica

Il genere comprende 4 specie.[2]

NoteModifica

  1. ^ Novak, 1999.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Phyllostomus, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.

BibliografiaModifica

  • Ronald M. Novak, Walker's Mammals of the World, 6th edition, Johns Hopkins University Press, 1999. ISBN 9780801857898

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi