Piero Gobetti editore

casa editrice italiana
Piero Gobetti editore
StatoItalia Italia
Fondazione1922 a Torino
Fondata daPiero Gobetti
Chiusura1926 morte del fondatore
Sede principaleTorino
SettoreEditoria
Slogan«Cosa ho a che fare io con gli schiavi?»

StoriaModifica

Preceduta da un lungo lavoro preparatorio [1] la nascita della casa editrice fondata da Piero Gobetti fu annunciata nell'articolo Il nostro lavoro pubblicato nell’ottobre del 1922 su "La Rivoluzione liberale":

«la nostra attività editoriale è qualcosa di ben distinto e originale. Questa originalità, data soprattutto dalla coerenza, ci mette naturalmente in condizioni di inferiorità di fronte agli altri organismi, in condizioni più difficili e anche un pochino curiose. Noi ci proponiamo di stampare e stampiamo opere che abbiano un significato spirituale notevole: opere di politica, di storia, di arte, di critica. I libri scelti da noi dovranno offrire per questo solo fatto una garanzia di originalità, di serietà»

(La Rivoluzione liberale, I/14, 21 maggio 1922)

La casa editrice, tra il 1923 e il 1926 pubblicò più di cento volumi[2]. Tra i titoli più significativi, oltre a importanti scritti dello stesso Gobetti come Dal bolscevismo al fascismo: note di cultura politica (1923), La filosofia politica di Vittorio Alfieri (1923), Matteotti (1924), si ricorda la prima edizione di Una battaglia liberale: discorsi politici 1919-1923 di Giovanni Amendola (1924), La libertà di John Stuart Mill, con una prefazione di Luigi Einaudi (1924), Dal patto di Londra alla pace di Roma: documenti della politica che non fu fatta di Gaetano Salvemini (1925), Italia barbara di Curzio Malaparte (1925), la prima edizione degli Ossi di seppia di Eugenio Montale (1925), La rivoluzione meridionale di Guido Dorso (1925), Lo spaccio del bestione trionfante: stroncatura di Giovanni Gentile di Adriano Tilgher (1925), Pensiero antifascista di Luigi Sturzo (1926), Diritti di libertà di Francesco Ruffini (1926).

BibliografiaModifica

NoteModifica

  1. ^ Marta Vicari, La Piero Gobetti Editore: genesi di un progetto, pp. 138-40
  2. ^ Corrado Malandrini, Gobetti, Piero, in Dizionario Biografico degli Italiani
  Portale Editoria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria