Pietro Gaspari

pittore e scenografo italiano

Pietro Gaspari (Venezia, 1720Venezia, 1785) è stato un pittore e scenografo italiano.

BiografiaModifica

Proviene da una famiglia che nel corso dei secoli si è occupata di arte, soprattutto di architettura e scenografia.

Fu proprio il padre Francesco Antonio Gaspari ad istruirlo e formarlo alla scenografia.

Per approfondire e migliorare le sue conoscenze e abilità, Gaspari, assieme al fratello Giovanni Paolo, si trasferì in Baviera, a Monaco, dove risiedette per un lungo periodo.

Rientrato in patria intorno al 1760, si iscrisse alla fraglia pittorica e nel 1775 venne accolto all'Accademia veneziana, grazie all'esposizione della Prospettiva architettonica, conservata ancora ai giorni nostri.[1]

Una volta divenuto accademico, la sua fama si espanse al punto da realizzare 14 stampe caratterizzate da scene ispirate ai gusti dell'età classica. Questi lavori furono commissionati dal principe di Baviera. è secs macro zapp a vigna a volte è biondo capelli neri e abita a motta san giuanni

NoteModifica

  1. ^ "Le Muse", De Agostini, Novara, 1965, vol.5 pag.181
Controllo di autoritàVIAF: (EN37191327 · ISNI: (EN0000 0000 8116 3709 · LCCN: (ENnr2002045690 · BNF: (FRcb14978587x (data) · ULAN: (EN500009529
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie