Apri il menu principale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la cima dei Monti Čerskij, vedi Monte Pobeda.
Pik Pobedy
Peak Pobeda2.jpg
StatiCina Cina
Kirghizistan Kirghizistan
Altezza7 439[1] m s.l.m.
Prominenza4 138[1] m
CatenaTien Shan
Coordinate42°02′06″N 80°07′31.98″E / 42.035°N 80.12555°E42.035; 80.12555Coordinate: 42°02′06″N 80°07′31.98″E / 42.035°N 80.12555°E42.035; 80.12555
Altri nomi e significatiŽeņiš Čokusu
Data prima ascensione30 agosto 1956
Autore/i prima ascensioneVitalij Michajlovič Abalakov[2]
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Cina
Pik Pobedy
Pik Pobedy

Il Pik Pobedy[3][4] (in russo Пик Победы) o Žeņiš Čokusu (in kirghiso Жеңиш Чокусу), entrambi nomi traducibili con "picco della vittoria", è la più alta montagna nel Tian Shan con 7 439 m[1][2]. Si trova sul confine tra il Kirghizistan e la Repubblica Popolare Cinese, tra il distretto di Ak-Suu della regione di Ysyk-Köl e la contea di Wensu dello Xinjiang. Fa parte della catena montuosa Kakšaal-Too, la parte più alta del Tian Shan, ed è situata 16 km a sud-est del Khan Tengri, da cui è divisa dal ghiacciaio Inyl'ček. È posta a sud-est del lago Ysyk-Köl.

Indice

NomiModifica

Il nome ufficiale in chirghiso è Žeņiš Čokusu e significa, come in russo, "picco della Vittoria". Dopo l'indipendenza conseguita nel 1991, il Kirghizistan ha mantenuto quale seconda lingua ufficiale, il russo; pertanto la montagna continua ad essere ufficialmente nota anche col toponimo in uso durante l'epoca sovietica ovvero Pik Pobedy, nome che ebbe nel 1946 in onore della vittoria nella Grande Guerra Patriottica. In lingua uigura è chiamata Tömür, che è anche il nome ufficiale usato nella Repubblica Popolare Cinese. Il nome in cinese è 托木尔峰S, Tuōmù'ěr FēngP che è una trascrizione del nome in uiguro.

ScalateModifica

Il pik Pobedy era una delle cinque vette di 7000 metri dell'ex Unione Sovietica che bisognava scalare per vedersi assegnato il premio Leopardo delle Nevi.

 
Francobollo del Kirghizistan del 2000: la montagna è chiamata Pik Pobedy.

Il 19 settembre 1938, Leonid Gutman, Evgenij Ivanov e Aleksander Sidorenko, membri del Komsomol, arrivarono alla cima ma determinarono l'altezza in modo errato (6 930 m). Lo chiamarono picco 20 anni del Komsomol.[5][6] I rilevamenti fatti da un'altra squadra nel 1943 determinarono che il picco era di 7 439 metri di altezza. La vetta fu ribattezzata Pik Pobedy nel 1946 per commemorare la vittoria sovietica nella seconda guerra mondiale.

Il 30 agosto 1956, la vetta del Pobedy fu conquistata da una squadra combinata dello "Spartak" di Mosca e del comitato kazako per la cultura e lo sport, sotto la guida di Vitalij Michajlovič Abalakov.[2] Fu solo in quell'occasione che si attestò che il picco 20 anni del Komsomol e il pik Pobedy erano la stessa vetta e che era stata quindi scalata per la prima volta nel 1938.[5][6]

NoteModifica

  1. ^ a b c The Central Asian Republics: Ultra-Prominence Page, su peaklist.org. URL consultato l'11 marzo 2019.
  2. ^ a b c Pik Pobeda, Kyrgyzstan/China, su peakbagger.com. URL consultato l'11 marzo 2019.
  3. ^ Pobedy, Pik (peak), su getty.edu. URL consultato il 10 marzo 2019.
  4. ^ Kirghizistan, su treccani.it. URL consultato il 10 marzo 2019.
  5. ^ a b (RU) Самый северный семитысячник, su mountain.ru. URL consultato l'11 marzo 2019.
  6. ^ a b (RU) Пик Победы, su kyrgyzmount.narod.ru. URL consultato l'11 marzo 2019.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN234767171 · GND (DE4479171-9 · WorldCat Identities (EN234767171