Piotr Jaroszewicz

politico polacco

Piotr Jaroszewicz (Njasviž, 8 ottobre 1909Varsavia, 1º settembre 1992) è stato un politico polacco, è stato anche il primo ministro del governo polacco della Repubblica Popolare di Polonia dal 1970 al 1980.

Piotr Jaroszewicz
Piotr Jaroszewicz 1977.jpg

Primo ministro della Repubblica Popolare di Polonia
Durata mandato 23 dicembre 1970 –
18 febbraio 1980
Predecessore Józef Cyrankiewicz
Successore Edward Babiuch

Dati generali
Partito politico Partito dei Lavoratori Polacchi
(fino al 1948)
Partito Operaio Unificato Polacco
(1948-1990)
Firma Firma di Piotr Jaroszewicz

BiografiaModifica

Durante la seconda guerra mondiale fuggì in Unione Sovietica e nel 1944 ebbe un alto incarico nell'armata polacca costituita in Unione Sovietica, che partecipò attivamente alla liberazione della Polonia. Nel 1945 fu promosso generale di brigata ed ebbe il ruolo di commissario politico dell'armata.

Nel dopoguerra ha rivestito importanti cariche nel partito comunista, nella pubblica amministrazione e nel governo, diventando anche primo ministro per ben dieci anni.

Venne barbaramente assassinato insieme alla moglie Irena mentre si trovava nella sua villetta ad Anin, un sobborgo di Varsavia: Jaroszewicz era stato torturato ed impiccato, mentre la consorte era stata uccisa tramite un fucile da caccia; l'abitazione dei due coniugi era sorvegliata da cani Rottweiler, che erano stati in precedenza narcotizzati e resi inoffensivi. Le responsabilità su questo duplice omicidio non sono mai state accertate.

OnorificenzeModifica

Onorificenze polaccheModifica

  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Polonia Restituta
  Ordine dei Costruttori della Polonia Popolare
  Ordine della Bandiera del Lavoro di I Classe (2 volte)
  Ordine della Croce di Grunwald di I Classe
  Croce d'Argento dell'Ordine Virtuti Militari
  Medaglia dell'Oder, di Nisa e del Baltico
  Medaglia per il 10º anniversario della Polonia popolare
  Medaglia per il 30º anniversario della Polonia popolare
  Medaglia "per Varsavia 1939-1945"
  Medaglia della Vittoria e della Libertà del 1945
  Medaglia della battaglia di Berlino
  Medaglia d'oro al merito in difesa del paese
  Medaglia per il 1000º anniversario dello stato polacco

Onorificenze straniereModifica

  Gran Collare dell'Ordine dell'Infante Dom Henrique (Portogallo)
— 16 marzo 1976
  Gran Cordone dell'Ordine di Leopoldo (Belgio)
  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Legion d'Onore (Francia)
  Ordine dell'Amicizia tra i popoli (URSS)
  Medaglia per la vittoria sulla Germania nella grande guerra patriottica 1941-1945 (URSS)
  Medaglia per il giubileo dei 20 anni della vittoria della grande guerra patriottica del 1941-1945 (URSS)

BibliografiaModifica

  • B.P.Boschesi - Il chi è della Seconda Guerra Mondiale - Mondadori Editore, 1975, Vol. I, p. 284

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN1069766 · ISNI (EN0000 0001 0862 1723 · LCCN (ENn90663034 · GND (DE128630841 · BNE (ESXX1323669 (data) · BNF (FRcb12777234n (data) · J9U (ENHE987007366712705171 · WorldCat Identities (ENlccn-n90663034