Apri il menu principale

TassonomiaModifica

Comprende 41 specie raggruppate in 4 generi[1]:

DescrizioneModifica

In generale, essi hanno un corpo liscio, particolarmente viscoso e tozzo, possiedono una gola larga e dita con appendici a stella che servono per aiutarsi a ingerire il cibo. Le dimensioni variano da meno di 4 cm fino ai 15-20 cm del genere Pipa.

Gli occhi sono rivolti verso l'alto, dato la loro vita acquatica.

SviluppoModifica

I Pipidi sono anfibi che per svilupparsi subiscono una serie di metamorfosi: le uova vengono deposte in ammassi dentro l'acqua, in numero variabile; l'embrione prende forma all'interno dell'uovo e poi esce la larva dall'uovo; dopo una settimana circa la larva si trasforma in girino, sviluppando coda, occhi e narici. Alla fine della metamorfosi il girino si trasforma in rana che in questa famiglia manterrà la particolarità di avere una piccola coda.

BiologiaModifica

Le loro abitudini sono prevalentemente acquatiche e in genere vivono sui fondi fangosi o su corsi d'acqua tranquilli nutrendosi di pesci o insetti vari.

DistribuzioneModifica

 
Areale

Sono diffusi nelle regioni tropicali dell'Africa e dell'America meridionale.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Frost D.R. et al., Pipidae Gray, 1825, in Amphibian Species of the World: an Online Reference. Version 6.0, New York, American Museum of Natural History, 2014. URL consultato il 4 agosto 2017.
  2. ^ a b Synonym: Silurana Gray, 1864, su research.amnh.org. URL consultato il 30 maggio 2013.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàNDL (ENJA00567949
  Portale Anfibi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anfibi