Plotia

demo dell'antica Attica
Plotia
Informazioni generali
Nome ufficiale (GRC) Πλώθεια
Dipendente da Antica Atene, tribù Egeide, trittia della Mesogea
Amministrazione
Forma amministrativa Demo
Rappresentanti 1, poi 2, buleuti

Plotia o Plotea (in greco antico: Πλώθεια, Plṓtheia; l'etnico era Πλωθεεύς, traslitterato Plōtheeús, o Πλωθειεύς, traslitterato Plōtheieús, dopo il IV secolo a.C. Πλωθεύς, traslitterato Plōtheús) era un demo dell'Attica situato nella zona identificata come Epacria, probabilmente non lontano da Ale Arafenide.

Si troverebbe quindi, secondo iscrizioni antiche, a sudovest rispetto al moderno centro di Stamata e quindi alle pendici nordorientali del Monte Pentelico. L'amministrazione locale era responsabile delle finanze, e vi avevano sede un demarco e vari amministratori del tesoro dei templi siti in zona, dedicati ad Apollo, ad Afrodite e ai Dioscuri.

Vi si eleggevano in un primo momento un solo buleuta e in un secondo due.

BibliografiaModifica

Fonti primarie
Fonti secondarie

Collegamenti esterniModifica

  Portale Antica Grecia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antica Grecia