Politico
Logo
StatoStati Uniti Stati Uniti
Linguainglese
Periodicitàquotidiano
Generestampa nazionale
FondatoreRobert L. Allbritton
Fondazione23 gennaio 2007; 11 anni fa
Sede1000 Wilson Boulevard Arlington County, Virginia
EditoreCapitol News Company
Tiratura37 512 (dicembre 2012)
Resa(giugno 2015)
DirettoreSusan Glasser
Redattore capoJohn F. Harris
Sito web
 

Politico è un quotidiano americano con sede a Arlington County, Virginia, che si occupa principalmente di politica. Al 2017 la sua struttura editoriale è formata da 500 redattori presente in tutto il mondo[1].

Politico , in precedenza, The Politico , è una società specializzata nella produzione di contenuti editoriali che sono distribuiti attraverso la stampa cartacea, il sito Internet, varie emittenti radiotelevisive, e on demand. Politico ha una stretta collaborazione con CBS News,[2], l'emittente WJLA-TV della ABC, il canale via cavo NewsChannel 8, l'emittente radiotelevisiva WTOP-FM, e Yahoo! News.

E' distribuito gratuitamente nelle città di Washington D.C. e Manhattan (New York), con una tiratura cartacea di 32.000 copie[3].
Al 2017 il sito americano stimava 26 milioni di utenti unici ogni mese, e 1.5 milioni di utenti unici per l'edizione europea, pubblicata in lingua inglese[4]. La periodicità è di cinque giorni settimanali durante i lavori del Congresso e settimanale negli altri casi.

La sua edizione di Washington D. C. comprende l'informazione sulle questioni inerenti Congresso e Casa Bianca, i gruppi di pressione, la stampa nazionale ed estera[5].

Dall' 8 Maggio 2017 l'amministratore delegato è il finanziere Patrick Steel, succeduto all'imprenditore Robert Allbritton[6], fondatore e proprietario dell'omonima società di comunicazioni. La rivista The New Republic lo ha definito come "l'uomo che ha reinventato completamente il modo in cui noi seguiamo la politica"[7].

Figlio del banchiere, editore, e filantropo Joe Allbritton (1924-2012), Robert è membro del comitato dei Garanti (trustee) della Lyndon Baines Johnson Library and Museum[8].

Nell'Aprile 2017, Politico ha pubblicato un articolo oggetto di aspre polemiche, con l'intento di documentare l'esistenza di un legame di lunga data fra Donald Trump, il presidente russo Vladimir Putin e l'organizzazione ebraica ortodossa Chabad-Lubavitch[9], in merito al quale Jonathan Greenblatt a nome della Anti-Defamation League ha dichiarato che "rievoca vecchi miti riguardo al popolo ebraico""[10][11][12].

NoteModifica

  1. ^ POLITICO Facts, [1], Politico.
  2. ^ Caitlin Johnson, The Politico Roundtable, su CBS News, 21 gennaio 2007.
  3. ^ Wolff, Michael, Politico's Washington Coup, su Vanity Fair, August 2009. URL consultato il 10 maggio 2016 (archiviato il 14 aprile 2016).
  4. ^ Politico Facts, 27 marzo 2017.
  5. ^ Mission Statement, Politico. URL consultato il 15 novembre 2011 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  6. ^ (EN) Lukas I. Alpert, Politico Names Investment Banker as New CEO, su Wall Street Journal, 25 aprile 2017, ISSN 0099-9660 (WC · ACNP). URL consultato il 28 luglio 2017.
  7. ^ The Editors, Washington's Most Powerful, Least Famous People, su The New Republic, 12 ottobre 2011. URL consultato il 25 ottobre 2011.
  8. ^ LBJ Foundation website
  9. ^ The Happy-Go-Lucky Jewish Group That Connects Trump and Putin, in Politico, 9 aprile 2017.
  10. ^ Jonathan Zalman, Politico’s Dubious Chabad Story Receives Widespread Criticism, su Tablet Magazine, 10 aprile 2017.
  11. ^ Politico goes full ‘Elders of Zion,’ silenced by the college mob & other comments, in New York Post, 10 aprile 2017.
  12. ^ Politico says Chabad is Trump’s partner in — something. Not so fast., su Jewish Telegraphic Agency, 10 aprile 2017.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Editoria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria