Ponte di Trezzo

ponte stradale italiano
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il ponte visconteo omonimo demolito nel 1416, vedi Ponte visconteo di Trezzo.
Ponte di Trezzo
BG-Capriate-San-Gervasio-1957.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
CittàTrezzo sull'Adda
Capriate San Gervasio
AttraversaAdda
Coordinate45°36′37.12″N 9°31′27.03″E / 45.610311°N 9.524176°E45.610311; 9.524176
Dati tecnici
Tipoponte a sbalzo
Materialecalcestruzzo armato
Lunghezza120 m
Luce max.62,50 m
Carreggiate1
Corsie2
Realizzazione
ProgettistaUfficio tecnico provinciale di Milano
Arturo Danusso
Costruzione...-1953
Inaugurazione1953
Mappa di localizzazione

Il ponte di Trezzo è un ponte stradale che varca il fiume Adda fra i comuni di Trezzo sull'Adda e Capriate San Gervasio.

StoriaModifica

 
Il vecchio ponte in ferro

Il primo ponte di Trezzo, in ferro e con struttura ad arco, fu costruito dal 1884 al 1886 dalla Società Nazionale Officine di Savigliano; si trattò del primo esempio del genere realizzato in Italia, seguito pochi anni dopo dal vicino e ben più celebre ponte di Paderno.[1]

Dopo la seconda guerra mondiale le provincie di Milano e di Bergamo presero la decisione di sostituire il vecchio ponte con un nuovo manufatto: il vecchio ponte risultava infatti indebolito dall'invecchiamento del materiale e dal transito di veicoli ben più pesanti di quelli per cui era stato progettato; inoltre, la larghezza della carreggiata stradale di soli 5,50 m non era più adeguata alle esigenze del traffico moderno.[1]

Il nuovo ponte, per il quale si ritenne conveniente l'uso del calcestruzzo armato, venne costruito sullo stesso luogo in cui sorgeva il vecchio, riutilizzandone i viadotti di accesso in muratura e i basamenti delle pile.[1]

Il progetto fu redatto dall'ufficio tecnico provinciale di Milano con la consulenza dell'ingegner Arturo Danusso e costruito dalla società Ferrobeton;[2] quest'ultima si aggiudicò l'appalto per aver proposto di utilizzare le travate in ferro del ponte esistente come centine per il getto del nuovo manufatto, ottenendo così un notevole risparmio.[3]

Il nuovo ponte venne aperto al traffico il 13 dicembre 1953.[4]

CaratteristicheModifica

Il ponte ha una lunghezza di 120 m, a cui vanno aggiunti i due viadotti di accesso che portano la lunghezza totale a 270 m.[4]

La struttura è in calcestruzzo armato e consiste in due travi a sbalzo poggianti su due pile, e collegate fra loro da una trave Gerber;[4] la campata centrale risulta lunga 62,50 m, e le due laterali 24,55 m.[5]

L'impalcato è percorso da una strada a due corsie, larga 7,50 m e affiancata da due marciapiedi da 1,20 m ciascuno.[4]

NoteModifica

  1. ^ a b c Zambroni (1954), p. 52.
  2. ^ Zambroni (1954), p. 54.
  3. ^ Zambroni (1954), pp. 54-55.
  4. ^ a b c d Zambroni (1954), p. 58.
  5. ^ Zambroni (1954), pp. 56-57.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica