Apri il menu principale

Pozzo sacro Is Pirois

monumento archeologico della Sardegna
Pozzo Is Pirois
Pozzo Is pirois.jpg
Pozzo sacro di Is Pirois
Civiltànuragica
Utilizzofonte sacra
Localizzazione
StatoItalia Italia
ComuneVillaputzu-Stemma.png Villaputzu
Mappa di localizzazione

Coordinate: 39°33′53.11″N 9°35′42.02″E / 39.564753°N 9.595006°E39.564753; 9.595006

Il pozzo sacro di Is Pirois è un sito archeologico situato nel territorio del comune di Villaputzu, nella provincia del Sud Sardegna.

DescrizioneModifica

Fu edificato in età nuragica per il culto della acque. Ubicato in località Is Pirois, questo pozzo sacro nuragico presenta la particolarità di avere impiantato sulla sommità un nuraghe monotorre, costruito sulla pseudocupola che chiude la camera del pozzo.

L'atrio è determinato da due paramenti murari composti da blocchi di granito. Dall’ingresso, architravato, si accede alla scalinata attraverso la quale si scende nella camera del pozzo, chiusa sulla sommità da una pseudocupola.

Il pozzo è alimentato da una sorgente perenne le cui acque sono potabili. L'accurata maestria con la quale sono stati edificati i singoli elementi della struttura, denota una notevole conoscenza delle tecniche di costruzione nuragiche, e ci consente di collocarlo nell'Età del Bronzo Medio.

L’importanza del pozzo sacro era tale da venire utilizzato in fase di giudizio, l'imputato infatti veniva portato dinnanzi al pozzo dove gli venivano bagnati gli occhi e a questo punto se l’imputato perdeva la vista, questo era preso come segno di colpevolezza, in caso contrario era innocente. Il pozzo sacro veniva utilizzato anche in altri riti, come quelli contro il malocchio e quelli propiziatori di fortuna.

Con l'avvento del cristianesimo diminuirono tutti i riti che in qualche maniera stavano a testimoniare l’antica tradizione politeista, anche se rimasero ancora vivi nei ceti più poveri della popolazione.