Apri il menu principale

Geografia fisicaModifica

StoriaModifica

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

 
La chiesa riformata
  • Chiesa riformata (già di San Leodegario), attestata dal 1281 e ricosrtuita nel 1475[1];
  • Castello di Pratteln, eretto nel XIII secolo e ricostruito dopo il 1356[1].

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

L'evoluzione demografica è riportata nella seguente tabella[1]:

Abitanti censiti

 

Infrastrutture e trasportiModifica

Pratteln è servita dall'omonima stazione sulle ferrovie Basilea-Olten e Waldenburgerbahn.

AmministrazioneModifica

Ogni famiglia originaria del luogo fa parte del cosiddetto comune patriziale e ha la responsabilità della manutenzione di ogni bene ricadente all'interno dei confini del comune.

NoteModifica

  1. ^ a b c Brigitta Strub, Pratteln, in Dizionario storico della Svizzera, 1º marzo 2017. URL consultato il 16 settembre 2018.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN234675730 · GND (DE4237732-8 · WorldCat Identities (EN234675730
  Portale Svizzera: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Svizzera