Primeira Divisão 1972-1973

edizione del torneo calcistico
Primeira Divisão 1972-1973
Competizione Primeira Divisão
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 45ª
Date dal 10 settembre 1972
al 10 giugno 1973
Luogo Portogallo Portogallo
Partecipanti 16
Formula Girone all'italiana A/R
Risultati
Vincitore Benfica
(20º titolo)
Retrocessioni União de Coimbra
Atlético CP
União de Tomar
Statistiche
Miglior marcatore Portogallo Eusébio (40)
Incontri disputati 240
Gol segnati 691 (2,88 per incontro)
Campeonato de Portugal de primeira divisao 1972-1973.png
Distribuzione geografica delle squadre partecipanti alla Primeira Divisão 1972-1973
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1971-1972 1973-1974 Right arrow.svg

La stagione 1972-1973 è stata la quarantacinquesima edizione della Primeira Divisão, massimo livello del campionato portoghese di calcio.

AvvenimentiModifica

[1]

Per il secondo anno consecutivo fu il Benfica a confermarsi campione di Portogallo: la squadra, trascinata dai 40 gol del capocannoniere Eusébio (premiato alla fine dell'anno con la Scarpa d'oro), riuscì presto a neutralizzare le avversarie rendendosi protagonista di una poderosa cavalcata che le fruttò diversi record[2], tra cui il numero di punti ottenuti (58 su 60 disponibili, con solo due punti persi in occasione di due pareggi esterni) e lo scarto sulla seconda classificata (+18).

Il campionatoModifica

Le prime battute del torneo videro un testa a testa tra lo Sporting Lisbona e il Benfica (che frattanto si era fatto notare con alcune larghe vittorie interne, tra cui il 6-0 al Leixões alla prima giornata[3] e il 9-0 al Beira-Mar alla terza[4]), che fino alla vigilia dello scontro diretto conducevano appaiate la classifica. Una vittoria per 4-1 nel big-match della quinta giornata[5] lanciò definitivamente il Benfica che, rimanendo a punteggio pieno, fece presto il vuoto sulle inseguitrici trovandosi a cinque punti dalla seconda dopo cinque gare[6] e ad otto al termine del girone di andata[7].

Il Benfica non accusò battute d'arresto neanche dopo il giro di boa, in cui continuò a rimanere a punteggio pieno fino alla ventiquattresima giornata[8] quando fu fermato dal Porto[9]. Tale risultato fu comunque sufficiente al Benfica per assicurarsi il ventesimo titolo nazionale con sei giornate di anticipo: nelle restanti gare la squadra, pur priva di obiettivi da raggiungere, continuò a confermare il ruolino di marcia stagionale perdendo solamente un punto alla penultima giornata, contro l'Atlético de Portugal[10] ed ottenendo un distacco finale di diciotto punti sul Belenenses.

L'ultima giornata si rivelò decisiva per i verdetti in zona UEFA, dato che proponeva lo scontro diretto tra Sporting Lisbona e Vitória Setubal: prevalendo per 2-0[11] questi ultimi si assicurarono l'accesso alla terza competizione continentale, assieme ad un Belenenses già qualificato[10]. I verdetti in zona retrocessione (il cui lotto fu allargato a tre squadre) furono invece decisi con due turni di anticipo[12], e videro scendere in Liga de Honra l'União de Coimbra, l'Atlético de Portugal e l'União de Tomar.

Squadre partecipantiModifica

ProfiliModifica

Club Rosa Città Stadio Stagione 1971-72
Atlético CP dettagli Lisbona Estádio da Tapadinha 10° in Primeira Divisão
Barreirense dettagli Barreiro Estádio Dom Manuel de Mello 8° in Primeira Divisão
Beira-Mar dettagli Aveiro Estádio Mário Duarte 13° in Primeira Divisão
Belenenses dettagli Lisbona Estádio Almirante Américo Thomaz 7° in Primeira Divisão
Benfica dettagli Lisbona Estádio da Luz Campione del Portogallo
Boavista dettagli Porto Estádio do Bessa 11° in Primeira Divisão
CUF Barreiro dettagli Barreiro Estádio Alfredo da Silva 4° in Primeira Divisão
Farense dettagli Faro Estádio Municipal de São Luís 9° in Primeira Divisão
Leixões dettagli Matosinhos Estádio do Mar 15° in Primeira Divisão
Montijo dettagli Montijo Estádio Luís Almeida Fidalgo 1° in Liga de Honra Sul (promosso)
Porto dettagli Porto Estádio das Antas 5° in Primeira Divisão
Sporting Lisbona dettagli Lisbona Estádio José Alvalade 3° in Primeira Divisão
União de Coimbra dettagli Coimbra Estádio Municipal 1° in Liga de Honra Norte (promosso)
União de Tomar dettagli Tomar Estádio Municipal 12° in Primeira Divisão
Vitória Guimarães dettagli Guimarães Estádio Municipal 6° in Primeira Divisão
Vitória Setúbal dettagli Setúbal Estádio do Bonfim 2° in Primeira Divisão

Squadra campioneModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Sport Lisboa e Benfica 1972-1973.

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Benfica 58 30 28 2 0 101 13 +88
2. Belenenses 40 30 14 12 4 53 30 +23
3. Vitória Setúbal 38 30 16 6 8 65 26 +39
4. Porto 37 30 15 7 8 56 28 +22
5. Sporting Lisbona 37 30 15 7 8 57 31 +26
6. Vitória Guimarães 33 30 11 11 8 38 38 0
7. Boavista 31 30 12 7 11 41 47 -6
8. CUF Barreiro 30 30 11 8 11 38 37 +1
9. Leixões 30 30 11 8 11 32 45 -13
10. Barreirense 25 30 9 7 14 43 64 -21
11. Farense 24 30 8 8 14 27 53 -25
12. Beira-Mar 23 30 5 13 12 27 57 -30
13. Montijo 23 30 9 5 16 29 47 -18
  14. União de Coimbra 17 30 5 7 18 22 54 -32
  15. Atlético CP 17 30 4 9 17 27 52 -25
  16. União de Tomar 17 30 6 5 19 35 69 -34

Legenda:

         Campione del Portogallo e qualificata in Coppa dei Campioni 1973-74
         Vincitrice della Coppa del Portogallo e qualificata in Coppa delle Coppe 1973-74
         Qualificate in Coppa UEFA 1973-74
         Retrocesse in Liga de Honra 1973-74

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

RisultatiModifica

TabelloneModifica

  Bef Bel Vse Por Spl Vgu Boa Cuf Lex Bar Far Bem Moj Uco Atp Uto
Benfica –––– 5-0 3-0 3-2 4-1 8-0 4-1 2-0 6-0 3-0 3-0 9-0 6-0 6-1 2-0 2-1
Belenenses 0-2 –––– 3-2 2-0 2-2 2-1 1-1 1-0 4-0 4-2 0-0 4-0 2-1 3-1 3-2 2-0
Vitória Setúbal 0-1 0-0 –––– 3-0 2-0 2-1 4-0 3-1 5-0 5-0 5-0 3-0 4-0 4-0 5-0 1-1
Porto 2-2 1-1 2-0 –––– 0-1 1-2 1-0 1-1 0-1 4-0 4-1 1-0 4-1 3-0 5-1 4-1
Sporting CP 1-2 1-0 1-0 0-3 –––– 2-0 1-0 0-1 0-1 5-1 4-0 4-0 4-1 3-1 4-1 4-0
Vitória Guimarães 1-2 0-0 1-0 1-1 1-1 –––– 4-0 1-1 2-1 3-1 1-0 2-0 1-0 3-1 0-0 3-3
Boavista 1-3 2-2 3-1 1-0 3-2 1-1 –––– 1-0 1-1 1-2 2-0 1-1 3-0 1-0 3-2 3-1
CUF Barreiro 0-1 1-2 2-4 0-2 1-1 3-1 3-0 –––– 2-0 1-1 1-1 1-2 1-0 2-0 2-1 2-1
Leixões 1-5 1-0 0-0 3-1 2-2 1-1 3-0 2-3 –––– 1-0 1-1 3-3 1-0 0-0 1-0 4-0
Barreirense 0-3 1-5 2-3 0-0 1-4 1-1 1-1 3-2 3-1 –––– 4-1 1-1 4-4 4-2 1-0 1-0
Farense 0-5 0-0 0-3 1-1 1-3 2-2 2-0 1-0 1-0 2-1 –––– 3-2 2-1 2-0 1-1 2-0
Beira-Mar 1-2 2-2 0-0 1-1 0-0 1-0 1-1 1-2 0-1 0-2 1-1 –––– 1-1 1-1 1-1 2-0
Montijo 0-1 1-1 1-3 0-1 0-0 1-1 1-0 0-1 2-0 1-0 2-0 0-1 –––– 1-0 2-0 3-2
União Coimbra 0-4 1-1 0-0 0-2 1-5 1-0 2-3 1-1 2-0 2-2 1-0 0-1 0-1 –––– 1-0 3-0
Atlético de Portugal 0-0 0-0 3-3 0-2 1-0 0-1 1-3 2-2 0-1 1-3 2-1 2-2 1-3 0-0 –––– 4-0
União de Tomar 0-2 0-6 1-0 1-7 1-1 1-2 2-4 1-1 1-1 3-1 3-1 8-1 2-1 1-0 0-1 ––––|

StatisticheModifica

Primati stagionaliModifica

[1]

Record

  • Maggior numero di vittorie: Benfica (28)
  • Minor numero di sconfitte: Benfica (0)
  • Miglior attacco: Benfica (101)
  • Miglior difesa: Benfica (13)
  • Miglior differenza reti: Benfica (+88)
  • Maggior numero di pareggi: Beira-Mar (13)
  • Minor numero di vittorie: Atlético de Portugal (4)
  • Maggior numero di sconfitte: União de Tomar (19)
  • Peggiore attacco: União de Coimbra (22)
  • Peggior difesa: Atlético de Portugal (69)
  • Peggior differenza reti: União de Tomar (34)

Capoliste solitarie

  • dalla 5ª alla 30ª giornata: Benfica

Classifica marcatoriModifica

NoteModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica