Apri il menu principale

Primeira Divisão 1972-1973

edizione del torneo calcistico
Primeira Divisão 1972-1973
Competizione Primeira Divisão
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 45ª
Date dal 10 settembre 1972
al 10 giugno 1973
Luogo Portogallo Portogallo
Partecipanti 16
Formula Girone all'italiana A/R
Risultati
Vincitore Benfica
(20º titolo)
Retrocessioni União de Coimbra
Atlético CP
União de Tomar
Statistiche
Miglior marcatore Portogallo Eusébio (40)
Incontri disputati 240
Campeonato de Portugal de primeira divisao 1972-1973.png
Distribuzione geografica delle squadre partecipanti alla Primeira Divisão 1972-1973
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1971-1972 1973-1974 Right arrow.svg

La stagione 1972-1973 è stata la quarantacinquesima edizione della Primeira Divisão, massimo livello del campionato portoghese di calcio.

Indice

AvvenimentiModifica

[1]

Per il secondo anno consecutivo fu il Benfica a confermarsi campione di Portogallo: la squadra, trascinata dai 40 gol del capocannoniere Eusébio (premiato alla fine dell'anno con la Scarpa d'oro), riuscì presto a neutralizzare le avversarie rendendosi protagonista di una poderosa cavalcata che le fruttò diversi record[2], tra cui il numero di punti ottenuti (58 su 60 disponibili, con solo due punti persi in occasione di due pareggi esterni) e lo scarto sulla seconda classificata (+18).

Il campionatoModifica

Le prime battute del torneo videro un testa a testa tra lo Sporting Lisbona e il Benfica (che frattanto si era fatto notare con alcune larghe vittorie interne, tra cui il 6-0 al Leixões alla prima giornata[3] e il 9-0 al Beira-Mar alla terza[4]), che fino alla vigilia dello scontro diretto conducevano appaiate la classifica. Una vittoria per 4-1 nel big-match della quinta giornata[5] lanciò definitivamente il Benfica che, rimanendo a punteggio pieno, fece presto il vuoto sulle inseguitrici trovandosi a cinque punti dalla seconda dopo cinque gare[6] e ad otto al termine del girone di andata[7].

Il Benfica non accusò battute d'arresto neanche dopo il giro di boa, in cui continuò a rimanere a punteggio pieno fino alla ventiquattresima giornata[8] quando fu fermato dal Porto[9]. Tale risultato fu comunque sufficiente al Benfica per assicurarsi il ventesimo titolo nazionale con sei giornate di anticipo: nelle restanti gare la squadra, pur priva di obiettivi da raggiungere, continuò a confermare il ruolino di marcia stagionale perdendo solamente un punto alla penultima giornata, contro l'Atlético de Portugal[10] ed ottenendo un distacco finale di diciotto punti sul Belenenses.

L'ultima giornata si rivelò decisiva per i verdetti in zona UEFA, dato che proponeva lo scontro diretto tra Sporting Lisbona e Vitória Setubal: prevalendo per 2-0[11] questi ultimi si assicurarono l'accesso alla terza competizione continentale, assieme ad un Belenenses già qualificato[10]. I verdetti in zona retrocessione (il cui lotto fu allargato a tre squadre) furono invece decisi con due turni di anticipo[12], e videro scendere in Liga de Honra l'União de Coimbra, l'Atlético de Portugal e l'União de Tomar.

Squadre partecipantiModifica

ProfiliModifica

Club Rosa Città Stadio Stagione 1971-72
Atlético CP dettagli Lisbona Estádio da Tapadinha 10° in Primeira Divisão
Barreirense dettagli Barreiro Estádio Dr. Manuel de Mello 8° in Primeira Divisão
Beira-Mar dettagli Aveiro Estádio Mário Duarte 13° in Primeira Divisão
Belenenses dettagli Lisbona Estádio Almirante Américo Thomaz 7° in Primeira Divisão
Benfica dettagli Lisbona Estádio da Luz Campione del Portogallo
Boavista dettagli Porto Estádio do Bessa 11° in Primeira Divisão
CUF Barreiro dettagli Barreiro Estádio Alfredo da Silva 4° in Primeira Divisão
Farense dettagli Faro Estádio Municipal de São Luís 9° in Primeira Divisão
Leixões dettagli Matosinhos Estádio do Mar 15° in Primeira Divisão
Montijo dettagli Montijo Estádio Luís Almeida Fidalgo 1° in Liga de Honra Sul (promosso)
Porto dettagli Porto Estádio das Antas 5° in Primeira Divisão
Sporting Lisbona dettagli Lisbona Estádio José Alvalade 3° in Primeira Divisão
União de Coimbra dettagli Coimbra Estádio Municipal 1° in Liga de Honra Norte (promosso)
União de Tomar dettagli Tomar Estádio Municipal 12° in Primeira Divisão
Vitória Guimarães dettagli Guimarães Estádio Municipal 6° in Primeira Divisão
Vitória Setúbal dettagli Setúbal Estádio do Bonfim 2° in Primeira Divisão

Squadra campioneModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Sport Lisboa e Benfica 1972-1973.

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Benfica 58 30 28 2 0 101 13 +88
2. Belenenses 40 30 14 12 4 53 30 +23
3. Vitória Setúbal 38 30 16 6 8 65 26 +39
4. Porto 37 30 15 7 8 56 28 +22
5. Sporting Lisbona 37 30 15 7 8 57 31 +26
6. Vitória Guimarães 33 30 11 11 8 38 38 0
7. Boavista 31 30 12 7 11 41 47 -6
8. CUF Barreiro 30 30 11 8 11 38 37 +1
9. Leixões 30 30 11 8 11 32 45 -13
10. Barreirense 25 30 9 7 14 43 64 -21
11. Farense 24 30 8 8 14 27 53 -25
12. Beira-Mar 23 30 5 13 12 27 57 -30
13. Montijo 23 30 9 5 16 29 47 -18
  14. União de Coimbra 17 30 5 7 18 22 54 -32
  15. Atlético CP 17 30 4 9 17 27 52 -25
  16. União de Tomar 17 30 6 5 19 35 69 -34

Legenda:

         Campione del Portogallo e qualificata in Coppa dei Campioni 1973-74
         Vincitrice della Coppa del Portogallo e qualificata in Coppa delle Coppe 1973-74
         Qualificate in Coppa UEFA 1973-74
         Retrocesse in Liga de Honra 1973-74

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

RisultatiModifica

TabelloneModifica

  Bef Bel Vse Por Spl Vgu Boa Cuf Lex Bar Far Bem Moj Uco Atp Uto
Benfica –––– 5-0 3-0 3-2 4-1 8-0 4-1 2-0 6-0 3-0 3-0 9-0 6-0 6-1 2-0 2-1
Belenenses 0-2 –––– 3-2 2-0 2-2 2-1 1-1 1-0 4-0 4-2 0-0 4-0 2-1 3-1 3-2 2-0
Vitória Setúbal 0-1 0-0 –––– 3-0 2-0 2-1 4-0 3-1 5-0 5-0 5-0 3-0 4-0 4-0 5-0 1-1
Porto 2-2 1-1 2-0 –––– 0-1 1-2 1-0 1-1 0-1 4-0 4-1 1-0 4-1 3-0 5-1 4-1
Sporting CP 1-2 1-0 1-0 0-3 –––– 2-0 1-0 0-1 0-1 5-1 4-0 4-0 4-1 3-1 4-1 4-0
Vitória Guimarães 1-2 0-0 1-0 1-1 1-1 –––– 4-0 1-1 2-1 3-1 1-0 2-0 1-0 3-1 0-0 3-3
Boavista 1-3 2-2 3-1 1-0 3-2 1-1 –––– 1-0 1-1 1-2 2-0 1-1 3-0 1-0 3-2 3-1
CUF Barreiro 0-1 1-2 2-4 0-2 1-1 3-1 3-0 –––– 2-0 1-1 1-1 1-2 1-0 2-0 2-1 2-1
Leixões 1-5 1-0 0-0 3-1 2-2 1-1 3-0 2-3 –––– 1-0 1-1 3-3 1-0 0-0 1-0 4-0
Barreirense 0-3 1-5 2-3 0-0 1-4 1-1 1-1 3-2 3-1 –––– 4-1 1-1 4-4 4-2 1-0 1-0
Farense 0-5 0-0 0-3 1-1 1-3 2-2 2-0 1-0 1-0 2-1 –––– 3-2 2-1 2-0 1-1 2-0
Beira-Mar 1-2 2-2 0-0 1-1 0-0 1-0 1-1 1-2 0-1 0-2 1-1 –––– 1-1 1-1 1-1 2-0
Montijo 0-1 1-1 1-3 0-1 0-0 1-1 1-0 0-1 2-0 1-0 2-0 0-1 –––– 1-0 2-0 3-2
União Coimbra 0-4 1-1 0-0 0-2 1-5 1-0 2-3 1-1 2-0 2-2 1-0 0-1 0-1 –––– 1-0 3-0
Atlético de Portugal 0-0 0-0 3-3 0-2 1-0 0-1 1-3 2-2 0-1 1-3 2-1 2-2 1-3 0-0 –––– 4-0
União de Tomar 0-2 0-6 1-0 1-7 1-1 1-2 2-4 1-1 1-1 3-1 3-1 8-1 2-1 1-0 0-1 ––––|

StatisticheModifica

Primati stagionaliModifica

[1]

Record

  • Maggior numero di vittorie: Benfica (28)
  • Minor numero di sconfitte: Benfica (0)
  • Miglior attacco: Benfica (101)
  • Miglior difesa: Benfica (13)
  • Miglior differenza reti: Benfica (+88)
  • Maggior numero di pareggi: Beira-Mar (13)
  • Minor numero di vittorie: Atlético de Portugal (4)
  • Maggior numero di sconfitte: União de Tomar (19)
  • Peggiore attacco: União de Coimbra (22)
  • Peggior difesa: Atlético de Portugal (69)
  • Peggior differenza reti: União de Tomar (34)

Capoliste solitarie

  • dalla 5ª alla 30ª giornata: Benfica

Classifica marcatoriModifica

NoteModifica

Voci correlateModifica