Apri il menu principale
Pulcheriopoli
Sede vescovile titolare
Dioecesis Pulcheriopolitana
Patriarcato di Costantinopoli
Sede titolare di Pulcheriopoli
Mappa della diocesi civile di Macedonia (V secolo)
Vescovo titolare Daniel Francisco Blanco Méndez
Istituita 1933
Stato Albania
Diocesi soppressa di Pulcheriopoli
Suffraganea di Durazzo
Eretta ?
Soppressa ?
Dati dall'annuario pontificio
Sedi titolari cattoliche

La diocesi di Pulcheriopoli (in latino: Dioecesis Pulcheriopolitana) è una sede soppressa e sede titolare della Chiesa cattolica.

StoriaModifica

Incerte sono le origini della diocesi di Pulcheriopoli, corrispondente all'odierna città albanese di Berat. Nessun vescovo è presente alle grandi assisi ecumeniche dell'antichità.

Un'ecclesia Polycheropolis seu Pulcheriopolis, suffraganea dell'arcidiocesi di Durazzo nella provincia dell'Epirus Novus, è menzionata nella lista delle diocesi dipendenti dal patriarcato di Costantinopoli redatta dall'imperatore bizantino Leone VI (886-912).[1] Non si conoscono tuttavia vescovi di questa sede.

Probabilmente con la conquista della regione da parte dei Bulgari nel X secolo, la città assunse il nome di Belograd (Bellegrada o anche Belgrado[2]), dove vi fu eretta una diocesi, sottomessa all'arcidiocesi di Acrida; come tale è documentata in un atto dell'imperatore Basilio II Bulgaroctono del 1018.[3]

Oggi Pulcheriopoli sopravvive come sede vescovile titolare; l'attuale vescovo titolare è Daniel Francisco Blanco Méndez, vescovo ausiliare di San José de Costa Rica.

Cronotassi dei vescovi titolariModifica

NoteModifica

  1. ^ Lequien, Oriens christianus in quatuor Patriarchatus digestus, Parigi 1740, Tomo II, coll. 240-241, linee 18-19.
  2. ^ A volte chiamata "Belgrado di Albania" per distinguerla dalla omonima capitale serba.
  3. ^ Siméon Vailhé, v. Achrida, Dictionnaire d'histoire et de géographie ecclésiastiques, vol. I, Parigi 1912, coll. 323. Etleva Lala, Regnum Albaniae, the Papal Curia, and the Western Visions of a Borderline Nobility, Budapest 2008, p. 57.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi