Apri il menu principale

Quello strano desiderio

film del 1980 diretto da Enzo Milioni
Quello strano desiderio
Paese di produzioneItalia
Anno1980
Durata103 min
Generecommedia, erotico
RegiaEnzo Milioni
SoggettoEnzo Milioni, Nico Salatino
SceneggiaturaEnzo Milioni
ProduttoreArmando Bertuccioli, Francesco Bertuccioli
Casa di produzioneSupercine S.r.l.
FotografiaAngelo Bevilacqua
MontaggioFrancesco Bertuccioli, Franco Di Pietro
MusicheMimi Uva
ScenografiaLoredana Palmini
CostumiLoredana Palmini
TruccoCarlo Sindici
Interpreti e personaggi

Quello strano desiderio è un film italiano, uscito il 12 gennaio 1980, vietato ai minori di anni 18. È diretto da Enzo Milioni, che ha anche collaborato al soggetto.

Indice

TramaModifica

Due alieni nel pianeta "Alpha 4" vincono ad concorso della locale televisione “Cripto-Tivvu”, un viaggio premio sulla Terra. Arrivano a Bari, ove entrano nei corpi di due poveri ragionieri.

Sono coinvolti in rocambolesche avventure, ricche di equivoci, ma se la cavano facendo uso dei propri superpoteri. Poi dal loro pianeta atterrano in città due belle donne, con il ruolo di agenti di spionaggio con il compito di catturarli, ma – invece - nascono storie di sesso e tutti rinunciano alla propria patria extraterrestre.[1]

ProduzioneModifica

Il film è prodotto da Armando Bertuccioli, come il precedente La sorella di Ursula, diretto dallo stesso Enzo Milioni, che conferma anche Mimì Uva per le musiche originali e l'attore Vanni Materassi.[2]

Il film fu girato quasi tutto a Bari (molo del circolo canottieri Barion, lungomare, corso Cavour e via Melo): i due protagonisti alloggiano all'hotel Ambasciatori e lavorano come ragionieri nella sede de La Gazzetta del Mezzogiorno.

Solo alcune riprese avvengono a Torre Canne e Trani.[3]

CriticaModifica

“È un fanta/porno che strizza l'occhio alla commedia sexy all'italiana che, proprio in quel periodo stava tramontando. il coraggioso tentativo di spingersi oltre, cercando la convivenza fra comicità dei protagonisti maschili e bellezza scollacciata di Marina Frajese, porta la pellicola ad essere classificata in un genere nascente di quell'epoca: l'hard, qui mescolato ad un po' di fantascienza nostrana.”

“Ancora attrici che hanno fatto la storia del cinema di nudo, ovvero Dirce Funari e Marina Lotar, che insieme a varie altre bellezze sono le protagoniste femminili del quasi-hardcore Quello strano desiderio, un film che si sposta dalla commedia sexy alla pornografia senza esplorare bene nessuno dei generi.” [4]

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica