Apri il menu principale

Repubblica delle Montagne del Caucaso Settentrionale

Repubblica delle Montagne
Repubblica delle Montagne – Bandiera
Cauca.GIF
Dati amministrativi
Nome completoRepubblica delle Montagne del Caucaso Settentrionale
Nome ufficialeRepubblica delle Montagne del Caucaso Settentrionale
Lingue ufficialiceceno, osseto, inguscio, cabardino
CapitaleTemir-Khan-Shura
Politica
Forma di StatoRepubblica
PresidenteSayd Shamil
Nascitamarzo 1917 con Sayd Shamil
Causaguerra civile russa
Finegiugno 1920 con Sayd Shamil
CausaInvasione sovietica
Territorio e popolazione
Bacino geograficoCaucaso
Massima estensione70.000 nel 1917
Popolazione1.000.000 nel 1917
Economia
ValutaRublo
Religione e società
Religioni preminentiIslamismo, buddismo
Evoluzione storica
Preceduto daRussia Impero russo
Succeduto daFlag of Mountain ASSR (1921-1924).svg RSSA delle Montagne

La Repubblica delle Montagne del Caucaso Settentrionale o RMCS , anche conosciuta come la Repubblica dei Montanari, fu una repubblica di breve vita (1917–1920) situata nel Nord Caucaso, luoghi che oggi formalmente costituiscono le repubbliche di Cecenia, Inguscezia, Ossezia-Alania, Daghestan all'interno della Federazione russa.

GeografiaModifica

Il territorio totale della RMCS aveva un'area di circa 70.000 km², con una popolazione di circa 1 milione di abitanti. La sua capitale fu inizialmente Vladikavkaz, poi Nazran e infine Bujnaksk.

StoriaModifica

L'"Unione dei popoli del Nord Caucaso" fu creata nel marzo del 1917, e una Commissione Esecutiva dell'Unione veniva così eletta. Il Presidente della Commissione Esecutiva fu uno dei leader del movimento di liberazione nazionale dei Popoli del Nord Caucaso, Tapa Tchermoeff. Il "Nizam" di Imam Shamil (la Costituzione di Shamil del 1847) fu adottata il 5 agosto 1917. La repubblica fu ufficialmente dichiarata l'11 maggio 1918, dopo il collasso dell'Impero della Russia zarista con la rivoluzione di ottobre del 1917, quando il governo della RMCS veniva istituito.

I principali fondatori della RMCS furono Sayd Shamil (il nonno di Imam Shamil, che fu poi, nel 1924, uno dei fondatori e leader del "Comitato di Indipendenza del Caucaso" in Germania); Tapa Tchermoeff, il primo ministro, Sheikh Ali-Khaji Akusha, Haidar Bamat e altri. La capitale della repubblica fu Temir Khan Shure (ora Bujnaksk).

Questa Repubblica Caucasica fu di diritto riconosciuta dall'Impero Ottomano, dalla Germania, dalla Repubblica Democratica di Georgia, dalla Repubblica Democratica di Azerbaigian, e dalla Repubblica Popolare del Kuban'.

Volontari musulmani parteciparono alla Battaglia di Baku nel settembre 1918 in alleanza con gli azeri e gli ottomani, contro i britannici, armeni, e russi bianchi, uscendone vincitori.

Durante la guerra civile russa, combatterono contro le truppe dei russi bianchi al comando del generale Anton Denikin. Gli scontri armati durarono fino al gennaio del 1920, quando le truppe di Denikin furono completamente disfatte dai sovietici dell'11ª Armata Rossa. L'avanzata dell'Armata Rossa fu in un primo tempo gradita ma poi, a seguito della mancata concessione dell'autonomia al Nord Caucaso, la presenza delle autorità bolsceviche in loco non fu più gradita.

Nel giugno 1920 la RMCS fu occupata dall'Armata Rossa della Russia Bolscevica. Il governo autonomo locale fu così costretto ad abbandonare il Caucaso e nel gennaio del 1921 fu istituita la Repubblica Socialista Sovietica Autonoma delle Montagne nell'ambito dell'URSS.

BibliografiaModifica

  • (RU) J. "Obedinennyi Kavkaz" ("Vereinigtes Kaukasien"), No: 1–3 (30–32), Munchen, 1954
  • Levan Z. Urushadze, About the history of the question of unity of the Caucasian Peoples. J. "Amirani", XIII, Montreal‐Tbilisi, 2005, pp. 72 – 87 (in Georgian, English summary)
  • Baddeley, J. F., 1908, The Russian Conquest of the Caucasus, Longmans, Green, and Co., London
  • Henrey, Mrs Robert, 1954, Madeleine Grown Up, J. M. Dent & Sons, London
  • Caucasian Republic Mission to the Peace Conference Appeal for Help, Friday 4 April 1919, The Morning Post, London.
  • Tapa Tchermoeff's Obituary The Times written by Elti Temihan
  • Storozhenko (Ed.), 1995, Ingushetia and Chechen Republic Map, Northern Caucasian Aerogeodesic Company of Roskartografia, Russia.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Colorado College paper, su coloradocollege.edu. URL consultato il 25 ottobre 2007 (archiviato dall'url originale l'11 ottobre 2008).
Controllo di autoritàLCCN (ENsh85021437