Apri il menu principale

Riserva naturale integrale Grotta di Carburangeli

Riserva naturale integrale
Grotta di Carburangeli
Grotta Carburangeli 02.jpg
L'ingresso della grotta
Tipo di areaRiserva Regionale
Codice WDPA178912
Codice EUAP1122
Class. internaz.Categoria IUCN Ia: riserva naturale integrale
StatoItalia Italia
RegioniSicilia Sicilia
ProvincePalermo Palermo
ComuniCarini
Superficie a terra4,91 ha
Provvedimenti istitutiviDD.RR. n. 288/44 del 16 maggio 1995 e n. 527/44 dell'11 agosto 1995
GestoreLegambiente
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Riserva naturale integrale Grotta di Carburangeli
Riserva naturale integrale
Grotta di Carburangeli

Coordinate: 38°09′54.83″N 13°09′44.53″E / 38.16523°N 13.16237°E38.16523; 13.16237

La Riserva naturale integrale Grotta di Carburangeli è un'area naturale protetta della Sicilia, istituita nel 1995 ed affidata in gestione al Comitato Regionale Siciliano di Legambiente.[1]

TerritorioModifica

L'area protetta “Grotta Carburangeli” è individuata, ai sensi della L.R. 14/88, come riserva naturale integrale, al fine di conservare nella sua integrità l'ambiente naturale perché di elevato interesse speleologico, paleontologico, biologico e archeologico.

Ubicata nella pianura costiera di Carini, nei pressi di Villagrazia di Carini, consiste in una cavità a sviluppo prevalentemente orizzontale, di circa 400 metri costituita da diversi vani.

FaunaModifica

Durante le campagne di scavo eseguite nel corso degli ultimi secoli all'interno della grotta di Carburangeli ed in altre cavità limitrofe, sono stati rinvenuti numerosi resti fossili appartenenti a specie animali estinte o scomparse dalla Sicilia come l'elefante, l'orso, la iena, il bisonte ed il cervo.[senza fonte]

Per la protezione della delicata fauna cavernicola presente dentro la grotta di Carburangeli, incluso gli esemplari di pipistrello appartenenti alla specie Myotis myotis, l'Ente gestore ha avviato un monitoraggio dei parametri climatici ipogei attraverso il quale è possibile regolamentare, in maniera compatibile, l'attività di fruizione.[senza fonte]

Dal punto di vista naturalistico, il sito è popolato da piccoli organismi troglobi quali insetti, crostacei, ragni, millepiedi e molluschi che, perfettamente adattati alle condizioni del mondo ipogeo, sono generalmente caratterizzati da modifiche degli organi di senso, dalla variazione dei cicli biologici e da fenomeni di depigmentazione (perdita di colore).[senza fonte]

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Gemmellaro G.G., "Sulla grotta di Carburangeli, nuova grotta ad ossame ed armi di pietra dei dintorni della Grazia di Carini", in Giornale di Scienze Naturali, Palermo, vol.I, 1966.
  • Mannino G., "L'uomo nella grotta di Carburangeli (Carini), Ricerche paletnologiche", Atti centenario G.G.Gemmellaro

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica