Apri il menu principale
Riserva naturale orientata
Monte Altesina
Monte Altesina.jpg
Il Monte Altesina da Calascibetta
Tipo di areaRiserva regionale
Codice WDPA178877
Codice EUAPEUAP1130
Class. internaz.Categoria IUCN IV: area di conservazione di habitat/specie
StatiItalia Italia
RegioniSicilia Sicilia
ProvinceEnna Enna
ComuniNicosia, Leonforte
Superficie a terra744,00 ha
Provvedimenti istitutiviDD.AA. 476/44, 25.7.97 - 16.02.99
GestoreAzienda Foreste Demaniali di Enna
Mappa di localizzazione
Sito istituzionale

Coordinate: 37°39′38.16″N 14°17′59.28″E / 37.6606°N 14.2998°E37.6606; 14.2998

La Riserva naturale orientata Monte Altesina sorge nel comune di Nicosia in provincia di Enna, a metà strada tra la cittadina del cui territorio fa parte ed Enna.

Indice

TerritorioModifica

La Riserva prende nome dal Monte Altesina, che i latini soprannominarono Mons Aereus, nome dovuto alla forma particolarmente slanciata e appuntita del monte, che, con i suoi 1192 m s.l.m. di altezza, è uno dei vertici orografici dei monti Erei e risulta visibile da gran parte della Sicilia centrale. Sulla sommità risultano ancora presenti tracce evidenti di urbanizzazione antica forse greca nonché imponenti escavazioni sicuramente legate a un santuario dedicato alle divinità ctonie Persefone e Kore. Sulla parete rocciosa si può notare una singolare iscrizione cufica del X secolo che risulta essere una sciadda = testimonianza di fede. Questo sottolinea il ruolo importante che il Monte Altesina ebbe durante la dominazione saracena.

Gestita dall'Azienda Foreste Demaniali di Enna, la Riserva del Monte Altesina è un polmone verde poco conosciuto della Sicilia interna, essendo interamente ammantata da fitte foreste.

FloraModifica

Dal punto di vista floristico l'elemento più significativo della Riserva è costituito dalla lecceta, un esteso bosco mediterraneo sempreverde a Quercus ilex; si registra anche la presenza di roverella, sorbi, lentisco e di aree rimboschite ad eucalipto. Tra le specie del sottobosco da segnalare l'endemica ginestra dei Nebrodi.

FaunaModifica

Strutture ricettiveModifica

L'Ente gestore ha realizzato sei sentieri naturalistici e ha promosso il recupero della antica masseria Altesinella che sarà adibito a Centro visitatori e Museo etno-antropologico.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Sicilia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sicilia