Apri il menu principale

Riserva naturale orientata Monti di Palazzo Adriano e Valle del Sosio

Riserva naturale orientata Monti di Palazzo Adriano e Valle del Sosio
Riservanaturalebivona1.jpg
Tipo di areaRiserva Regionale
Codice EUAPEUAP1136
StatiItalia Italia
RegioniSicilia Sicilia
ProvincePalermo Palermo
Agrigento Agrigento
ComuniBivona, Burgio, Chiusa Sclafani, Palazzo Adriano
Superficie a terra5.862,07 ha
Provvedimenti istitutiviD.A. 481/44 25/07/1997
GestoreAzienda Foreste Demaniali della Regione Siciliana

La Riserva naturale orientata Monti di Palazzo Adriano e Valle del Sosio era una riserva naturale regionale della Sicilia, istituita nel 1997, ricadente nei territori di Bivona e di Burgio (in provincia di Agrigento) e di Chiusa Sclafani e di Palazzo Adriano (nella città metropolitana di Palermo). Nel 2012 è stata inglobata nel parco dei Monti Sicani.

DescrizioneModifica

In questa riserva si trovano fossili risalenti al Permiano, i più antichi rinvenibili in Sicilia. Il merito della valorizzazione di questa area naturale è del paleontologo Gaetano Giorgio Gemmellaro (1832-1904). L'area è gestita dall'Azienda Regionale Foreste Demaniali. La riserva ha una superficie di 5.862 ha ed è attraversata dal fiume Sosio (corso d'acqua che nasce tra Santo Stefano Quisquina e Bivona); è stata inaugurata nel maggio 2005 e presenta 40 sentieri, oltre 60 specie di uccelli, più di 47 specie botaniche (tra cui bellissime orchidacee) e funghi come il funcia di ferla, e un'area attrezzata, quella della Menta nel bosco di San Adriano. L'area attrezzata della riserva è stata inaugurata il 18 maggio 2005[1].

NoteModifica

  1. ^ Unione Comuni Alto Verdura-Gebbia. URL consultato il 01-04-2009 (archiviato dall'url originale il 21 giugno 2007).

BibliografiaModifica

  • G.Longo, 2009 - "Palazzo Adriano gli echi della preistoria" Sicilia Tempo anno XLVII n.468 novembre, 22-23.
  • G.Longo, 2009 "Racconto di un viaggio lontano. Intervista al geologo Antonio Contino" Sicilia Tempo anno XLVII n.468 novembre, 23.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica