Rodolfo III di Neuchâtel

nobile svizzero
Rodolfo III di Neuchâtel
Conte di Neuchâtel
Wappen Neuenburg.svg
In carica 1259 –
1263
Investitura 1259
Predecessore Bertoldo I di Neuchâtel
Successore Amedeo I di Neuchâtel
Altri titoli Barone di Hasenburg
Conte di Fenis
Nascita Neuchâtel, ?
Morte Neuchâtel, 1263
Dinastia Neuchâtel
Padre Bertoldo I di Neuchâtel
Madre Richensa di Frobourg
Consorte Sibilla di Montbéliard
Religione cattolicesimo

Rodolfo III di Neuchâtel, conte di Neuchâtel (Neuchâtel, ... – Neuchâtel, 1263), è stato un nobile svizzero.

BiografiaModifica

Figlio del conte Bertoldo I di Neuchâtel e di sua moglie, Richensa di Frobourg, Rodolfo III (conosciuto anche col nome di Raoul) viene per la prima volta citato come conte di Thielle, già dal 1250 si impegnò per abbattere il Castello di Neuchâtel distrutto da un incendio l'anno precedente e lo fece ricostruire[1]. Nel 1260 concluse un accordo sulle franchige per la città di Neureux (o Nugerol)[2]. Divenne conte di Neuchâtel dalla morte del padre nel 1259 sino al 1263, anno della sua morte.

Matrimonio e figliModifica

Rodolfo III sposò Sibilla di Montbéliard[3] (detta anche Sibilla di Montfaucon), (? - 30 marzo 1277), signora di Neuchâtel, figlia di Thierry III di Montbéliard e di Alix di Ferrette. La coppia ebbe i seguenti figli[4]:

  • Ulrico IV, (Ulricus[5]), (? - 1278), co-signore di Neuchâtel coi fratelli Enrico ed Amedeo a partire dalla fine del 1263,
  • Giovanni[5], (? - 1308), prevosto di Neuchâtel[6] e di Chalon,
  • Amédée[7], co-signore di Neuchâtel a partire dalla fine del 1263 assieme ai suoi due fratelli
  • Riccardo[5], (? - 1310), canonico di Neuchâtel e di Chalon, prevosto di Neuchâtel
  • Enrico[7], (? - 1283), co-signore di Neuchâtel a partire dalla fine del 1263
  • Agneletta[7], (? - 1306), sposò Corrado signore di Viviers,
  • Margherita[7].

NoteModifica

  1. ^ Annales historiques du Comté de Neuchâtel et Valangin depuis Jules-César jusqu'en 1722
  2. ^ Notes sur les premiers seigneurs de Neuchâtel, 1979, pages 109 à 122
  3. ^ Documento del giugno 1251 : "Houdris (Ulrico IV di Neuchâtel-Aarberg) sires d´Arcuncey et d´Arberch (dona le proprietà di) Saint-Blaise (a) dame Sebile dame de Neufchastel, fille Thierri (Thierry III de Montbéliard) conte de Monbeliart sorour ma femme (Agatha)" (Médiéval Généalogie [1])
  4. ^ Monuments de l'histoire de Neuchatel, Volume 2, Matile, page 1216
  5. ^ a b c Un documento dell'agosto del 1272 precisa i fratelli di Ulrico: "Ulricus, Johannes prepositus (Giovanni, prevosto), Amedeus, Rychardus et Henricus fratres" (Médiéval Généalogie [2])
  6. ^ Documento del 1277 : "Ulricus, Johannes prepositus ecclesie Novi Castri, Amedeus, Richardus fratres et condomini Novi Castri" (Médiéval Généalogie [3])
  7. ^ a b c d Documento dell'agosto del 1278 di "Thierris cuens de Monbeliart (Thierry III de Montbéliard)" règle un différend entre "“Amey et Henri de Nuefchestel freres, anfanz dame Sebile nostre fille qui fu" au sujet de leur héritage et de "la pertie a lour sorours...Annelat et Marguerite" (Médiéval Généalogie [4])

BibliografiaModifica

  • Paul Vuille, Notes sur les premiers seigneurs de Neuchâtel, Musée neuchâtelois, 1979 online, p. 109 - 122
  • Léon Montandon, Hypothèses nouvelles sur les origines de la maison de Neuchâtel, Musée neuchâtelois, 1925 online, p. 177 - 187
  • Jonas Boyve, Annales historiques du Comté de Neuchâtel et Valangin depuis Jules-César jusqu'en 1722, E. Mathey, 1854 online, p. 145 - 160
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie