Ruf de Duron

Torrente della val Duron, affluente dell'Avisio presso Campitello di Fassa
Ruf de Duron - Rio Duron
04 Campitello di Fassa - Torrente Duron.jpg
Il Ruf de Duron attraversa l'abitato di Campitello di Fassa
StatoItalia Italia
RegioniTrentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige
ProvinceTrento Trento
ComuniCampitello di Fassa
SfociaAvisio
46°28′23.12″N 11°44′29.3″E / 46.473089°N 11.741472°E46.473089; 11.741472Coordinate: 46°28′23.12″N 11°44′29.3″E / 46.473089°N 11.741472°E46.473089; 11.741472

Il Ruf de Duron ( o Rio Duron) è un torrente della provincia di Trento. Situato nel bacino della Val di Fassa, ha generato il conoide alluvionale sul quale si trova l'abitato di Campitello di Fassa e nasce nella zona dominata dal Sassopiatto e dal Gruppo del Catinaccio.[1]

Corso del Ruf de DuronModifica

Parte altaModifica

Le sorgenti del Ruf de Duron sono sul versante orientale dell'Alpe di Tires nel Gruppo del Catinaccio a circa 2187 metri di quota. Il torrente prosegue poi con andamento sinuoso per tutta la val Duron[2] e durante il percorso nella parte alta della valle riceve l'apporto da alcuni affluenti minori da entrambi i versanti orografici.

 
Alveo del Ruf de Duron nella parte centrale della val Duron.

Il suo alveo testimonia questa situazione osservando la ghiaia e le rocce che lo formano, di colorazione chiaramente scura quelle di origine vulcanica e chiara quelle di origine sedimentaria dolomitica, quindi di diversa natura geologica.[3][4]

Parte bassaModifica

Quando la larga e particolare val Duron termina ed inizia la gola più stretta e boscosa il torrente diventa a tratti più impetuso e scorre tra pareti di roccia a volte a strapiombo. Si incontrano ancora piccoli slarghi ed il suo corso prosegue sino ad arrivare alla grande apertura dell val di Fassa. Qui, dopo aver attraversato l'abitato di Campitello, confluisce nel torrente Avisio.[5]

NoteModifica

  1. ^ Aldo Gorfer, p.653.
  2. ^ Carta Tabacco.
  3. ^ Società degli alpinisti tridentini, p.368.
  4. ^ Aldo Gorfer, p.656.
  5. ^ Idrografia dell'Avisio, su canazei.com. URL consultato il 4 luglio 2019..

BibliografiaModifica

  • Aldo Gorfer, Le valli del Trentino-Trentino orientale, Calliano (Trento), Manfrini, 1975, SBN IT\ICCU\TSA\1415530.
  • Società degli alpinisti tridentini e Commissione per la tutela dell'ambiente montano, Naturalmente Trentino: i paesaggi, la natura, i luoghi, a cura di Alessio Bertolli, Trento, Curcu & Genovese, 2012, ISBN 9788896737552, OCLC 898546419.
  • Editrice Tabacco, Val di Fassa - Alta Badia, Val Gardena/Gröden: Catinaccio/Rosengarten - Latemar - Stella - Marmolada - Sassolungo/Langkofel - Puez - Civetta - Tofane, Tavagnacco, Casa editrice Tabacco, 1977, ISBN 9788883150418, OCLC 781158791.
  • Augusto Cavazzani, Atlante cartografico del Trentino, introduzione di Franco Giacomoni, Trento, Edizioni31, 2010, ISBN 9788864860008, OCLC 799900767.
  • Alberto Carton e Mauro Varotto (a cura di), Marmolada, Sommacampagna - Padova, Cierre - Dipartimento di geografia Università di Padova, 2011, ISBN 9788883146138, OCLC 876628738.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica