Apri il menu principale
Ryne Sandberg
Pic of ryne sandberg from the early 90's.jpg
Sandberg nel 1990
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Baseball Baseball pictogram.svg
Ruolo Seconda base, manager
Ritirato 1997
Hall of fame National Baseball Hall of Fame (2005)
Carriera
Squadre di club
1981Philadelphia Phillies
1982-1994
1996-1997
Chicago Cubs
Carriera da allenatore
2013-2015Philadelphia Phillies
Statistiche
Batte destro
Lancia destro
Media battuta ,285
Valide 2 386
Punti battuti a casa 1 061
Fuoricampo 282
Palmarès
MVP della National League 1
All-Star 10
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 1º novembre 2017

Ryne Dee Sandberg, soprannominato "Ryno" (Spokane, 18 settembre 1959), è un ex giocatore di baseball e allenatore di baseball statunitense che ha giocato nel ruolo di seconda base nella Major League Baseball (MLB). È stato introdotto nella National Baseball Hall of Fame nel 2005[1].

CarrieraModifica

Ryne iniziò la carriera nella MLB giocando come interbase per i Philadelphia Phillies nel 1981, prima di essere scambiato dopo una sola stagione con i Chicago Cubs.[2] Dopo avere acquisito il veterano Ron Cey dopo la stagione 1982, il club spostò Sandberg nel ruolo di seconda base, dove divenne una stella. Dopo avere vinto il Guanto d'oro nella prima stagione nel nuovo ruolo, nel 1984 ebbe una media battuta di .314, con 200 valide, 114 punti, 36 doppi, 19 tripli, 19 fuoricampo e 84 punti battuti a casa (RBI). Guidò i Cubs al titolo della Eastern Division (il primo titolo di qualsiasi genere per la squadra dal 1945), venendo premiato come MVP della National League, il primo giocatore dei Cubs ad aggiudicarselo dai due consecutivi di Ernie Banks nel 1958 e 1959.

Nel 1990, Sandberg guidò la National League in fuoricampo, fatto raro per un seconda base, con 40, divenendo il terzo seconda base della storia a toccare tale cifra: prima di lui vi erano riusciti solo Rogers Hornsby e Davey Johnson con 42. Sandberg giocò anche l'allora record MLB di 123 gare consecutive in seconda base senza un errore. Sempre nel 1990, nello stadio casalingo di Wrigley Field, Sandberg vinse l'Home Run Derby. Nel 1991 vinse il nono Guanto d'oro consecutivo, un record per un seconda base in seguito superato da Roberto Alomar. Dopo la stagione 1994 si ritirò una prima volta, salvo fare ritorno ai Cubs nel 1997, disputando le ultime due stagioni. I suoi 277 fuoricampo come seconda base rimasero un record assoluto finché non furono superati da Jeff Kent nel 2004. Dal 2013 al 2015 fu il manager dei Phillies.[3]

PalmarèsModifica

1984
1984-1993
1983–1991
1984, 1985, 1988–1992
  • Leader della National League in fuoricampo: 1
1990

NoteModifica

  1. ^ Ryne Sandberg's Hall of Fame induction speech, Cubsnet.com, 31 luglio 2005. URL consultato il 1º novembre 2017 (archiviato dall'url originale il 19 agosto 2010).
  2. ^ A Look Back at the Sandberg Trade « The Zo Zone, Zozone.mlblogs.com. URL consultato il 1º novembre 2017 (archiviato dall'url originale il 19 novembre 2010).
  3. ^ Jayson Stark, Philadelphia Phillies tap Ryne Sandberg as permanent manager, ESPN, 22 settembre 2013. URL consultato il 1º novembre 2017.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN1455801 · LCCN (ENn85236760 · WorldCat Identities (ENn85-236760