Sacoglossa

sottordine di molluschi
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Sacoglossa
Oxynoe olivacea.Oolivacea Mgiangrasso enhanced.jpg
Oxynoe olivacea
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Mollusca
Subphylum Conchifera
Classe Gastropoda
Sottoclasse Heterobranchia
Infraclasse Euthyneura
Subterclasse Tectipleura
Superordine Sacoglossa
Ihering, 1876
Superfamiglie

I sacoglossi (Sacoglossa (von Ihering, 1876)) sono un superordine di molluschi gasteropodi dell'infraclasse Euthyneura.[1]

DescrizioneModifica

La maggior parte dei Sacoglossa (con l'eccezione delle specie appartenenti alle famiglie Volvatellidae, Oxynoidae e Juliidae) sono prive di conchiglia.

Alcune specie di Sacoglossi, come per esempio quelle appartenenti alla famiglia Elysiidae, hanno livree molto colorate il che può indurre a considerarli, erroneamente, come appartenenti al sottordine Nudibranchia.

Le conchiglie di alcune specie di Volvatellidae e di Oxynoidae assomigliano a quelle di alcuni Cephalaspidea.

TassonomiaModifica

Classificazione di Ponder e Lindberg (1997)Modifica

Nella classificazione di Ponder e Lindberg (1997)[2] il sottordine Sacoglossa veniva suddiviso in quattro superfamiglie:

Classificazione di Bouchet & Rocroi (2005)Modifica

Nella classificazione filogenetica proposta da Bouchet & Rocroi (2005)[3] il clade Sacoglossa comprende solo 3 superfamiglie, secondo il seguente schema:

La superfamiglia Cylindrobulloidea è assegnata al "sister group" Cylindrobullida[4]. La famiglia Elysiidae è considerata sinonimo di Placobranchidae mentre le famiglie Oleidae e Stiligeridae sono assorbite nella famiglia Limapontiidae.

Classificazione MolluscaBase/WoRMS (2020)Modifica

La classificazione attualmente accettata, frutto di una revisione del 2017 della classificazione di Bouchet & Rocroi che ha portato alla reintroduzione dei tradizionali ranghi linneani al posto di cladi e gruppi informali, assegna al raggruppamento Sacoglossa il rango di superordine, suddividendolo in 3 superfamiglie: Oxynooidea, Plakobranchoidea e Platyhedyloidea:[5]

NoteModifica

  1. ^ (EN) MolluscaBase eds. 2020, Sacoglossa, in WoRMS (World Register of Marine Species). URL consultato il 26/6/2020.
  2. ^ (EN) Ponder W. & Lindberg D.R., Towards a phylogeny of gastropod molluscs; an analysis using morphological characters, in Zoological Journal of the Linnean Society, 1997; 119: 83-265.
  3. ^ (EN) Bouchet P. & Rocroi J.-P. (Ed.); Frýda J., Hausdorf B., Ponder W., Valdes A. & Warén A. 2005. Classification and nomenclator of gastropod families. Malacologia: International Journal of Malacology, 47(1-2). ConchBooks: Hackenheim, Germany. ISBN 3-925919-72-4. Issn = 0076-2997. 397 pp. http://www.vliz.be/Vmdcdata/imis2/ref.php?refid=78278
  4. ^ Discussion in the Seaslug Forum : Ascobulla, Cylindrobulla[collegamento interrotto]
  5. ^ (EN) Bouchet F., Rocroi J.-P., Hausdorf B., Kaim A., Kano Y., Nützel A., Parkhaev P., Schrödl M. and Strong E.E., Revised Classification, Nomenclator and Typification of Gastropod and Monoplacophoran Families, in Malacologia, 61(1-2), 2017, pp. 1-526.

BibliografiaModifica

  • Egidio Trainito, Nudibranchi del Mediterraneo. Guida al riconoscimento dei molluschi opistobranchi, 2005ª ed., Milano, Il Castello, 2005, ISBN 88-8039-438-X.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Molluschi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di molluschi