Apri il menu principale

Samuel Morse

pittore, inventore e storico statunitense
(Reindirizzamento da Samuel F. B. Morse)

Samuel Finley Breese Morse (Charlestown, 27 aprile 1791New York, 2 aprile 1872) è stato un pittore, inventore e storico statunitense. Morse viene ricordato per aver inventato, insieme con l'inventore americano Alfred Vail, il telegrafo elettrico e il relativo alfabeto (Codice Morse) che da lui prende il nome. Compì anche esperimenti di telegrafia sottomarina via cavo.

Indice

BiografiaModifica

Primo figlio del geografo e pastore protestante Jedidiah Morse e di Elizabeth Ann Breese, fu animato da aspirazioni artistiche. Completò gli studi all'allora College di Yale (oggi Yale University), dove divenne un pupillo del pittore Washington Allston.

Si trasferì a Londra nel 1811 al seguito di Allston per dedicarsi alla pittura e alla scultura. La sua carriera artistica ebbe vita breve, dopo aver ricevuto la commissione di un ritratto per il marchese La Fayette.

 
Dying Hercules
 
Il telegrafo di Morse (1837; esemplare alla Cité des télécoms di Pleumeur-Bodou)

Rientrato negli Stati Uniti, nel 1825 contribuì a fondare a New York la National Academy of Design. In quegli stessi anni continuò a dipingere dedicandosi anche all'insegnamento di pittura e scultura alla New York University. Fra il 1824 e il 1825 ospitò nel suo studio il pittore Erastus Salisbury Field, che verrà ricordato per essere stato uno dei più noti pittori itineranti statunitensi.[1]

Si trasferì poi a Roma, dove soggiornò dal 20 febbraio 1830 al 5 gennaio 1831, nel palazzo Capilupi, sulla cui facciata una targa ricorda l'evento.

Fu solo fra il 1832 e il 1836 che prese a occuparsi di esperimenti chimici ed elettrici mettendo a punto un apparecchio telegrafico elettromagnetico che, peraltro, non riuscì a brevettare in Europa ma soltanto negli Stati Uniti, grazie a una notifica presentata all'ufficio brevetti di Washington. Tale brevetto, che mirava a far costruire una linea sperimentale di comunicazione tra Washington e Baltimora lungo la linea ferrata, poté esser finanziato grazie all'intercessione di un certo Smith.

Alcuni anni dopo (1843), il Congresso statunitense gli assegnò i fondi per costruire, per la Western Union, la linea telegrafica che congiungeva in via sperimentale Washington alla città di Baltimora (Maryland).

Il 24 maggio 1844 riuscì a inviare il primo messaggio telegrafico in codice Morse battendo (si dice) una citazione biblica che recitava: "What Hath God Wrought!" ("Cosa Dio ha creato!").

La collaborazione con Alfred Vail si trasformò dapprima in rivalità e successivamente in un aspro contenzioso giudiziario. Soltanto dopo numerose cause legali, Morse ottenne il riconoscimento della sua invenzione.

OnorificenzeModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Painting the People Alice Neel/Erastus Salisbury Field (PDF), su benningtonmuseum.org. URL consultato il 13 ottobre 2018.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN2530161 · ISNI (EN0000 0000 8081 8611 · LCCN (ENn50070284 · GND (DE118584308 · BNF (FRcb12263995r (data) · ULAN (EN500026460 · NLA (EN35364434 · BAV ADV12653377 · CERL cnp00395901