Apri il menu principale

Santi Correnti (Riposto, 28 gennaio 1924Catania, 27 agosto 2009) è stato uno storico italiano.

Indice

BiografiaModifica

Laureatosi con lode in Lettere classiche, con una tesi sulle opere minori di Virgilio, all'Università di Catania nel 1945, fece un solo anno di perfezionamento alla Scuola Normale Superiore di Pisa nell'anno accademico 1946-47,[1] quindi conseguì, nel 1949, una seconda laurea in storia e filosofia, nuovamente all'Università di Catania.[2][3][4]

Fu quindi docente di ruolo (dal 1949) nelle scuole secondarie, insegnando italiano, latino e storia nei licei e negli istituti magistrali della provincia di Catania, alternando periodi di studio all'estero, negli Stati Uniti in particolare. Nel 1959, insegnò, per un anno, alla Senior High School di West Bend nel Wisconsin. Nel 1953, conseguì la libera docenza in storia moderna, prendendo servizio presso l'Università di Catania.[5]

Prevalentemente interessato alla storia della Sicilia, ma anche alla filosofia nonché alla letteratura italiana e latina, nel 1964 fondò e diresse l'Istituto Siciliano di Cultura Regionale (ISCRE) e, nel 1973, la Rivista Storica Siciliana. Nel 1970, l'Università di Catania creò, appositamente per lui, la prima cattedra italiana di ”Storia della Sicilia“, che resse fino al 1996, quando fu collocato in quiescenza.

Fu anche ispettore bibliografico onorario per la Soprintendenza ai Beni Culturali della Sicilia orientale, oltre ad essere stato, per alcuni anni, attivo partecipe della vita politica come consigliere comunale del Comune di Riposto.

Come Francesco Renda, dedicò la maggior parte della sua vita alla storia della sua amata Sicilia, scrivendo quasi un centinaio di opere, sia a livello universitario che divulgativo, su quasi tutti gli aspetti della storia della Sicilia, dalla storiografia alla mitologia, al folklore, i costumi e le tradizioni isolane. Oltre ad essere stato partecipe di molti convegni, giornate-studio ed incontri pubblici, curò e diresse pure, personalmente, diverse rubriche giornalistiche e televisive regionali, per diffondere, valorizzare e far apprezzare la storia e le usanze della sua terra al grande pubblico, oltre i soliti stereotipi e luoghi comuni sulla Sicilia.

Medaglia d'Oro dei Benemeriti della Cultura, della Scuola e dell'Arte nel 1977, per le sue ricerche storiche svolte anche sull'alimentazione gli è stata intitolata una sala del Museo delle Paste Alimentari di Roma. Nel 1948, venne pure nominato Commissario della Sezione CNGEI di Riposto, mentre, come rappresentante del CNGEI, fu presente, nello stesso anno, alla ”Conferenza Mondiale Scout“ tenutasi a Kandesterg in Svizzera. Nel 1991 è stato nominato, insieme al giornalista e critico d'arte Fortunato Orazio Signorello, "Siciliano dell'anno", mentre, nel 2004, gli è stato conferito il premio ”Aitnen“, ogni anno bandito dall'”Accademia Federiciana“ di Catania.[6]

In suo onore, è stato istituito il premio internazionale ”Santi Correnti“, organizzato dall'Associazione ”L'elefantino“ di Catania, col patrocinio della Regione Siciliana e dell'Università di Catania, ed assegnato, ogni anno, a personalità della scienza e della cultura.[7][8]

OpereModifica

  • Storia di Sicilia, Catania, Giannotta, 1956, SBN IT\ICCU\CUB\0214306.
  • Studi e ricerche di storia di Sicilia, giugno 1963, CEDAM, Collana: Ist. magist. Catania-S. lett. Monografie. ISBN 88-1321-760-9.
  • Contributi alla storia di Catania, Padova, CEDAM, giugno 1964, pp.220. ISBN 88-1321-761-7.
  • Catania attraverso i secoli nei testi e nelle immagini, Verona, Cesame, giugno 1966, pp. 42-XXIV.
  • Alla scoperta di Catania, guida sentimentale della città etnea, Catania, Istituto Siciliano di Cultura Regionale (ISCRE), 1968, pp. 344.
  • Il contributo dei siciliani alla civilta europea, Catania, Istituto Siciliano di Cultura Regionale (ISCRE), 1972, 47 p. 22 cm.
  • Momenti di storia della cultura in Sicilia, giugno 1972, CEDAM. ISBN 88-1323-811-8.
  • Album della vecchia Catania, Catania, Casa editrice Nuova Trinacria (CENT), 1973, pp. 158.
  • Orientamenti bibliografici, Catania, Casa editrice Nuova Trinacria (CENT), 1973.
  • Paternò, Catania, Casa editrice Nuova Trinacria (CENT), 1973.
  • Leggende di Sicilia e loro genesi storica, Milano, Longanesi, 1975, pp. 383. (2ª ed., Longanesi, 1979)
  • Storia e folklore di Sicilia, Milano, Mursia, 1975. (2ª ed., Mursia, 1979) ISBN 88-4258-638-2.
  • La Sicilia del Seicento. Società e cultura, Milano, Mursia, 1976. ISBN 88-4258-637-4.
  • La città semprefiorente: ricerche storico-didattiche su Catania, Catania, Edizioni Greco, 1976, pp. 243. (versione per le scuole di "Guida di Catania")
  • Guida di Catania (con cartina topografica a colori e stradario), Catania, Edizioni Greco, gennaio 1977, pp. 303.
  • Storia di Sicilia come storia del popolo siciliano, 3ª ed., Milano, Longanesi, 1977.
  • La Sicilia di Sciascia, Catania, Edizioni Greco, 1977.
  • Saggi siciliani di storia e letteratura, Catania, Edizioni Greco, 1978.
  • Palermo d'allora, 1979, Longanesi. 88-3040-849-2.
  • Dante e la Sicilia, Catania, Edizioni Greco, 1979.
  • La Sicilia del Cinquecento. Società e cultura, Milano, Mursia, 1980. ISBN 88-4258-636-6.
  • Siciliaviva : antologia di cultura siciliana (con tavole di grammatica dialettale a cura di Concetta Greco Lanza), Catania, Edizioni Greco, 1980.
  • Wagner e la Sicilia, Catania, 1981.
  • Storia di Sicilia, 1982, Longanesi. ISBN 88-3040-181-1.
  • G. A. Borgese e la Sicilia, Catania, 1983.
  • Paternò, 2ª ed., Catania, Tringale, 1983, pp. 141.
  • Acireale e le varie Aci, 1ª ed., Catania, Tringale, 1983, pp.208.
  • Quella Catania. Storia e società della città etnea nell'età defeliciana (1881-1920), Catania, Tringale, 1983.
  • Storia di Sicilia come storia del popolo siciliano, 5ª ed., Milano, Longanesi, 1983.
  • La Sicilia del Settecento : il tramonto dell'isola felice : con sedici stampe d'epoca (2 voll.), Catania, Tringale, 1985.
  • Riposto nella storia, nell'arte e nella vita del suo popolo, Catania, Tringale, 1985.
  • Brahms e la Sicilia, Palermo, 1986.
  • Leggende di Sicilia e loro genesi storica, 3ª ed., Catania, Tringale, 1986.
  • Germania e Sicilia attraverso i secoli nella ricorrenza bicentenaria del viaggio di Goethe nell'isola (1787-1987), Catania, Editrice Giannotta, 1987.
  • Il miglior perdono è la vendetta. Storia e dizionario del linguaggio mafioso, 1987, Mondadori. ISBN 88-0430-049-3
  • La Sicilia di Sciascia, 2ª edizione accresciuta, Catania, Giannotta, 1987, p. 162.
  • Il contributo dei siciliani alla civiltà europea, 2ª edizione accresciuta, Catania, Giannotta, 1987, p. 77.
  • La Sicilia che ride. Storia documentata dell'umorismo isolano, 1991, D'Anna. ISBN 88-8321-049-2.
  • Leggende di Sicilia, 1993, Palumbo. ISBN 88-8020-003-8.
  • La Sicilia non è solo mafia, Catania, Edizioni Boemi, 1995.
  • Indice sistematico di G. M. Mira, Catania, Edizioni Boemi, 1995.
  • D'Annunzio in Sicilia, Catania, Edizioni Boemi, 1995.
  • Cagliostro il siciliano, Catania, Edizioni Boemi, 1995.
  • Canti d'amore del popolo siciliano, 1995, Brancato- ISBN 88-8031-466-1.
  • Storia di Sicilia come storia del popolo siciliano, 1995, Brancato. ISBN 88-8031-450-5.
  • Santi Correnti, Santino Spartà, Le strade di Catania, 1995, Periodici locali Newton s.r.l.
  • Guida insolita ai misteri, ai segreti, alle leggende e alle curiosità della Sicilia, giugno 1998, Newton Compton. ISBN 88-8289-117-8.
  • Cataniamia, Edizioni Greco, 2001
  • Donne di Sicilia. La storia dell'isola del sole scritta al femminile, 2002, Coppola. ISBN 88-8743-257-0.
  • Breve storia della Sicilia, 2002, ed. Tascabili Newton. ISBN 88-7983-511-4.
  • Proverbi siciliani sulle donne e sull'amore, Tascabili Newton Compton. ISBN 88-8289-176-3.
  • La Sicilia del Seicento. Società e cultura, 2008, Mursia. ISBN 88-4258-637-4.
  • Proverbi e modi di dire siciliani di ieri e di oggi, 2011, Newton Compton. ISBN 88-5412-350-1.
  • Proverbi e detti siciliani di ieri e di oggi. L'amore, l'amicizia, le donne, la famiglia, il lavoro, la vita pratica nei proverbi..., Newton Compton. ISBN 88-8183-111-2.
  • Storia della Sicilia, Newton Compton, collana: Quest'Italia. ISBN 88-8289-264-6.

NoteModifica

  1. ^ Senza tuttavia conseguire il diploma di perfezionamento; cfr. Elenco degli Alunni della Scuola Normale Superiore di Pisa dal 1847 al 1970, Edizioni della Scuola Normale Superiore, Pisa, 1973, p. 24.
  2. ^ Cfr. http://www.prolocoriposto.it/tag/santi-correnti/
  3. ^ Cfr. http://bda.unict.it/Pagina/It/In_breve/0/2010/08/29/4008_.aspx Archiviato il 6 marzo 2017 in Internet Archive.
  4. ^ Cfr. http://www.aib.it/aib/stor/bio/correnti.htm
  5. ^ Cfr.http://www.sicily-news.com/news.cfm?id=1650
  6. ^ Cfr. http://www.siciliano.it/articolo.cfm?id=1650
  7. ^ Cfr. https://www.um.edu.mt/newsoncampus/researchinitiatives/archive/premiosanticorrentiprofbrincat Archiviato il 6 marzo 2017 in Internet Archive.
  8. ^ Cfr. http://www.equilibriarte.org/event/3978 Archiviato il 6 marzo 2017 in Internet Archive.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN88924970 · ISNI (EN0000 0000 8345 2379 · SBN IT\ICCU\CFIV\025049 · LCCN (ENn80008041 · BNF (FRcb12055165j (data) · NLA (EN35684452 · BAV ADV10194216 · WorldCat Identities (ENn80-008041