Wisconsin

stato federato degli Stati Uniti d'America
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Wisconsin (disambigua).

Il Wisconsin è uno Stato federato degli Stati Uniti d'America, il 23º per superficie e il 20º per popolazione (5.757.564 abitanti secondo una stima del 2014).

Wisconsin
stato federato
State of Wisconsin
Localizzazione
StatoStati Uniti Stati Uniti
Amministrazione
CapoluogoMadison
GovernatoreTony Evers (D) dal 2019
Data di istituzione29 maggio 1848
Territorio
Coordinate
del capoluogo
43°04′N 89°24′W / 43.066667°N 89.4°W43.066667; -89.4 (Wisconsin)
Altitudine176 − 595 m s.l.m.
Superficie169 641 km²
Abitanti5 757 564[1] (2014)
Densità33,94 ab./km²
Contee72 contee
Comuni1841 comuni
Stati federati confinantiMinnesota, Michigan, Illinois, Iowa
Altre informazioni
Fuso orarioUTC-6
ISO 3166-2US-WI
Nome abitantiwisconsinite
Rappresentanza parlamentare8 Rappresentanti: 3 D, 5 R
2 Senatori:Ron Johnson (R), Tammy Baldwin (D)
SoprannomeBadger State; America's Dairyland
MottoForward
Cartografia
Wisconsin – Localizzazione
Wisconsin – Localizzazione
Wisconsin – Mappa
Wisconsin – Mappa
Sito istituzionale

Si trova nella regione dei Grandi Laghi, con i quali confina a nord (Lago Superiore) e a est (lago Michigan). Le bellezze naturali hanno reso il Wisconsin uno dei luoghi di vacanza preferiti degli statunitensi. Fu esplorato per la prima volta dal francese Jean Nicolet nel 1634, e i francesi controllarono il territorio fino al 1763. Divenne ufficialmente il trentesimo stato degli Stati Uniti d'America nel 1848.

L'economia dello stato, conosciuto come "stato contadino", è trainata dall'agricoltura e dall'industria manifatturiera. Anche il turismo svolge un ruolo importante. Le maggiori attrazioni sono l'House on the Rock a Spring Green, il Museo mondiale del Circo e importanti festival, soprattutto nei mesi estivi. L'industria tradizionale, soprattutto nel centro principale di Milwaukee, è quella di produzione della birra.

Geografia fisicaModifica

Lo stato è delimitato a nord dal corso del fiume Montreal, dal Lago Superiore e dalla regione dell'Upper Peninsula del Michigan, a est dal lago Michigan, a sud dall'Illinois e a ovest dagli stati dell'Iowa e del Minnesota.

 
Uno dei dirupi che caratterizzano il corso del Mississippi nel Wisconsin, qui nei pressi di La Crosse.

Posto fra i Grandi Laghi e il Mississippi, il Wisconsin offre un'ampia varietà di caratteri geografici. Lo si può dividere in cinque distinte regioni. A nord c'è la piana del Lago Superiore che occupa la fascia costiera di questo lago. Immediatamente a sud ci sono gli altopiani del nord (Northern Highland) con vaste foreste di conifere e la grande foresta nazionale di Chequamegon-Nicolet; vi si trovano migliaia di laghi di origine glaciale e il punto più alto dello stato, Timms Hill (595 m). Al centro dello stato c'è la Pianura Centrale (Central Plain) caratterizzata da alcune formazioni rocciose uniche, in particolare lungo il corso del fiume Wisconsin, e dalla presenza di ricche fattorie. Nel sud-est una regione pianeggiante a vocazione agricola (Eastern Ridges and Lowlands), attraversata da rilievi che raggiungono altezze modeste, ospita le città più popolose dello stato. La regione a sud-ovest (Western Upland) ha un paesaggio molto più movimentato e un'alternanza di terreni agricoli e foreste.

Il paesaggio vario e le ricchezze naturali (sono diverse le aree protette di interesse nazionale) hanno fatto del Wisconsin una delle mete più popolari del turismo statunitense, anche d'inverno con lo sci, la pesca sul ghiaccio e altri sport invernali. Nel Wisconsin ci sono laghi di varia grandezza; complessivamente conta 28977 km² di acque interne. La penisola che si estende lungo la costa orientale sul lago Michigan, denominata Door Peninsula, con i caratteristici villaggi di pescatori della Contea di Door, è forse il luogo preferito in assoluto dai turisti.

ClimaModifica

 
Fattoria nel Wisconsin.

Il Wisconsin ha un clima di tipo temperato freddo, continentale, ideale per la coltivazione del grano e contraddistinto da estati piuttosto calde ma piovose, al punto che il periodo giugno-settembre raccoglie i due terzi delle precipitazioni annuali.

Gli inverni sono relativamente asciutti ma molto freddi (a Milwaukee la temperatura media giornaliera di gennaio è di −6,2 °C, all'estremo nord-occidentale si registrano le medie fino a −12 °C), e le precipitazioni invernali sono in prevalenza di tipo nevoso. Di solito la permanenza della neve è piuttosto lunga, anche se improvvise onde di calore dovute a masse di aria calda e umida in risalita dal Golfo del Messico possono indurre fenomeni di disgelo precoce nel pieno inverno. Normalmente la neve rimane al suolo dall'inizio di dicembre fino a metà marzo nelle regioni meridionali e centrali, fino alla fine di marzo a nord e nord-est.

La primavera è breve, caratterizzata, come in tutti gli stati del Midwest, da accesi contrasti termici tra periodi molto freddi, quando masse d'aria gelida scendono dall'Artico canadese, e periodi più caldi, favoriti sia dalla risalita di masse d'aria calda provenienti dalle regioni subtropicali degli Stati Uniti meridionali, sia dal forte riscaldamento diurno tipico delle pianure che occupano gran parte del territorio. Nella tarda primavera, specie nelle zone sud-occidentali e meridionali, non sono rari i tornado.

Gli autunni, anch'essi brevi, alternano periodi piovosi (soprattutto tra l'inizio di settembre e l'inizio di ottobre) e fasi di clima stabile e soleggiato, con temperature miti, alle prime avvezioni di aria artica e alle prime nevicate, spesso accompagnate da gelate che già da metà novembre possono risultare intense.

I record storici di temperatura nel Wisconsin sono: 45 °C registrati sulle rive del fiume Wisconsin nella zona dei cosiddetti Wisconsin Dells il 13 luglio 1936 e –48 °C a Couderay, nel nord-ovest dello stato, il 2 e il 4 febbraio 1996[2].

Origini del nomeModifica

La parola Wisconsin deriva dal nome dato all'omonimo fiume da uno dei gruppi algonchini di nativi americani che vivevano nella regione al momento della colonizzazione europea delle Americhe.[3] Nel 1673 l'esploratore francese Jacques Marquette fu il primo europeo a raggiungere il fiume Wisconsin. Nel suo diario il corso d'acqua viene definito Meskousing.[4] I successivi scrittori francesi modificarono l'ortografia in Ouisconsin, e nel corso del tempo questo divenne il nome sia del fiume Wisconsin sia delle terre circostanti. Quando gli inglesi cominciarono ad arrivare in gran numero, anglicizzarono l'ortografia da Ouisconsin a Wisconsin. La legislatura del Wisconsin Territory stabilì l'ortografia ufficiale attuale nel 1845.[5]

StoriaModifica

  Lo stesso argomento in dettaglio: Storia del Wisconsin.

Parte della Louisiana francese, ne seguì le sorti, finché nel 1783 passò agli Stati Uniti, anche se l'effettiva cessione di tutti i suoi posti fortificati da parte degli inglesi avvenne solo nel 1816. Appartenne dapprima al Territorio del Nord Ovest (1787-1800) e in seguito a quelli dell'Indiana (1800-1805), del Michigan (1805-1809), dell'Illinois (1809-1818), di nuovo del Michigan (1818-1836) e solo dal 1836 divenne territorio autonomo con l'Iowa, il Minnesota e parte del Dakota. Dal 1838 la parte a ovest del Mississippi fu ceduta al nuovo territorio dell'Iowa. Entrò nell'Unione come 30º stato il 29 maggio 1848.

Principali cittàModifica

  Lo stesso argomento in dettaglio: Città del Wisconsin.
  1. Milwaukee, 594 833 abitanti nel 2010[6];
  2. Madison, 223 389 ab.; capitale statale.
  3. Green Bay, 100 353 abitanti.
  4. Kenosha, 96 240 abitanti.
  5. Racine, 79 592 abitanti.
  6. Appleton, 71 895 abitanti.
  7. Waukesha, 66 816 abitanti.
  8. Oshkosh, 65 095 abitanti.
  9. Eau Claire, 63 897 abitanti.
  10. Janesville, 61 310 abitanti.

CulturaModifica

Una destinazione popolare per la musica dal vivo è il Bandshell Sarge Boyd a Owen Park, dove la Banda municipale d'Eau Claire presenta intrattenimento orientato alla famiglia per tutta l'estate.

SportModifica

Le franchigie del Wisconsin che partecipano al Big Four (le quattro grandi leghe sportive professionistiche americane) sono:

NoteModifica

  1. ^ (EN) Resident Population Data, su census.gov. URL consultato l'11 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 3 gennaio 2013).
  2. ^ (EN) CLIMATE OF WISCONSIN Archiviato il 17 gennaio 2013 in Internet Archive.
  3. ^ Wisconsin's Name: Where it Came from and What it Means, su wisconsinhistory.org, Wisconsin Historical Society. URL consultato il 24 luglio 2008 (archiviato il 28 ottobre 2005).
  4. ^ Jacques Marquette, The Mississippi Voyage of Jolliet and Marquette, 1673, in Louise P. Kellogg (a cura di), Early Narratives of the Northwest, 1634–1699, New York, Charles Scribner's Sons, 1673, p. 235, OCLC 31431651.
  5. ^ Alice E. Smith, Stephen H. Long and the Naming of Wisconsin, in Wisconsin Magazine of History, vol. 26, n. 1, Madison, Wisconsin, Settembre 1942, pp. 67–71. URL consultato il 24 luglio 2008 (archiviato il 25 maggio 2017).
  6. ^ (EN) 2010 Demographic Profile, su factfinder.census.gov. URL consultato il 21 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 24 marzo 2015).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN152370817 · ISNI (EN0000 0004 0423 6408 · LCCN (ENn79022855 · GND (DE4119135-3 · BNF (FRcb11957757g (data) · J9U (ENHE987007554954805171 · NDL (ENJA00654574 · WorldCat Identities (ENlccn-n79022855
  Portale Stati Uniti d'America: accedi alle voci di Wikipedia che parlano degli Stati Uniti d'America