Apri il menu principale

Santuario di Nostra Signora delle Grazie (Vernazza)

edificio religioso di Vernazza
Santuario di Nostra Signora delle Grazie
San Bernardino (Vernazza)-santuario-corpo.jpg
StatoItalia Italia
RegioneLiguria
LocalitàSan Bernardino (Vernazza)
ReligioneCristiana cattolica di rito romano
TitolareNostra Signora delle Grazie
Diocesi Spezia-Sarzana-Brugnato
Inizio costruzioneEpoca tardo medievale
CompletamentoXIX secolo

Coordinate: 44°07′55.11″N 9°42′07.19″E / 44.131975°N 9.701997°E44.131975; 9.701997

Il santuario di Nostra Signora delle Grazie o di San Bernardino è un luogo di culto cattolico situato nella località di San Bernardino nel comune di Vernazza, in provincia della Spezia.

Il santuario fa parte, insieme al santuario di Nostra Signora di Montenero a Riomaggiore, al santuario di Nostra Signora della Salute a Volastra, al santuario di Nostra Signora di Reggio a Vernazza e al santuario di Nostra Signora di Soviore a Monterosso al Mare, dei "santuari delle Cinque Terre"[1].

Storia e descrizioneModifica

Secondo le fonti storiche l'attuale edificio sorse nel corso del XIX secolo[2] sulle fondamenta di un'antica cappella edificata nel tardo medioevo[2].

La chiesa, molto semplice e a una sola navata a pianta rettangolare, si presenta in forme romaniche, con facciata a conci squadrati, il coronamento superiore ad archetti e il portale romanico con arco ogivale in arenaria, sovrastato da una bifora gotica. Il campanile è tozzo e robusto.

Sui fianchi si aprono strette monofore. La struttura esterna richiama le architetture del X secolo; l'interno, assai rimaneggiato, è coperto da una volta a botte.

Tra gli elementi artistici conservati una tela della Madonna col Bambino, incoronata nel 1874[2], e che originariamente era assemblata assieme alle due raffigurazioni di san Bernardo di Chiaravalle e san Bernardino da Siena. Successivamente divisa, l'icona con la Madonna è collocata sopra l'altare maggiore, i due santi nei due ovali alle pareti laterali[2].

La festa del santuario si celebra l'8 settembre[2].

NoteModifica

  1. ^ I santuari delle Cinque Terre, su lecinqueterre.org. URL consultato il 30 giugno 2011 (archiviato dall'url originale il 20 gennaio 2018).
  2. ^ a b c d e Fonte dal sito Le Cinque Terre.org, su lecinqueterre.org. URL consultato il 30-06-2011.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica