Apri il menu principale

Sauroctonus

genere di animale della famiglia Gorgonopsidae
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Sauroctonus
Sauroctonus progressus09.jpg
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Synapsida
Ordine Therapsida
Sottordine Gorgonopsia
Famiglia Gorgonopsidae
Genere Sauroctonus
Specie

S. progressus

S. parringtoni

Il sauroctono (gen. Sauroctonus) è un grosso tetrapode estinto, vissuto verso la fine del Permiano (circa 250 milioni di anni fa) in Sudafrica e in Russia, appartenente al gruppo dei terapsidi (altrimenti noti come "rettili - mammiferi").

Indice

DescrizioneModifica

 
Sauroctonus parringtoni

Le zampe lunghe e dotate di artigli, il corpo compatto e il cranio voluminoso dalla formidabile dentatura sono caratteristiche che denotano il sauroctono come un notevole predatore.

Questo animale, lungo circa due metri e mezzo, era infatti un attivo cacciatore che probabilmente poteva abbattere rettili (Sauroctonus significa infatti uccisore di lucertole) anche più grossi di lui, come i pareiasauri. Le zampe erano tenute leggermente piegate all'infuori, ma la postura iniziava a ricordare quella dei mammiferi. Il cranio era fornito di una dentatura differenziata, con tanto di incisivi frontali, denti molariformi adatti a tagliare la carne e soprattutto lunghi canini (in particolare quelli superiori, a forma di sciabola).

ParenteleModifica

Il sauroctono è un rappresentante piuttosto evoluto di quel gruppo di terapsidi noti come gorgonopsi, dalle abitudini strettamente carnivore. È considerato un possibile antenato di forme successive di dimensioni ancora maggiori, come Inostrancevia. Di sauroctono sono note varie specie, tra cui Sauroctonus progressus e S. parringtoni.

Galleria d'immaginiModifica

BibliografiaModifica

  • Battail, B. & Surkov, M. V., 2000: Mammal-like reptiles from Russia. 86-119 in Benton, M. J., Shishkin, M. A., Unvin, D. M. & Kurochkin, E. N., (eds.) 2000: The Age of Dinosaurs in Russia and Mongolia. Cambridge University Press, Cambridge, 2000, xxxix-696

Altri progettiModifica

  Portale Rettili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rettili