Apri il menu principale

DescrizioneModifica

Essi sono caratterizzati da un corpo simmetrico e il sacco dei visceri allungato, leggermente incurvato ma senza avvolgimento a spirale. Il mantello e la conchiglia sono cilindrici o tubulari con l'apertura basale più ampia e quella terminale più piccola; il piede è allungato e cilindrico.

Dall'apertura basale della conchiglia, insieme al piede, sporge un ciuffo di cirri filiformi (captacoli) che terminano a clava; essi sono portati da due lobi cutanei e fungono da organi tattili o adesivi.

La bocca è munita di radula, di mascelle e ghiandole. Il tubo digerente è distinto in un esofago, uno stomaco in cui sbocca l'epatopancreas e in un intestino che termina nella cavità del mantello.

Le branchie sono assenti e la respirazione è cutanea. Il cuore è rudimentale, privo di atrio. Mancano vasi e la circolazione è puramente lacunare. Vi sono due reni privi di nefrostoma e non connessi con la cavità pericardica.

Il sistema nervoso comprende gangli cerebrali, boccali, plurali, pedali e viscerali. Mancano occhi e tentacoli, ma sono presenti statocisti e organi gustativi. I cirri portano cellule sensitive.

La larva assomiglia alla trocofora.

BiologiaModifica

I rappresentanti di questa classe sono tutti marini: vivono col piede affondato nel fango e con l'apertura della conchiglia rivolta verso l'alto.

Si nutrono prevalentemente di Foraminiferi.

Gli Scafopodi hanno sessi separati; la gonade unica si unisce al rene destro e per mezzo di questo i gameti vengono versati nella cavità del mantello.

TassonomiaModifica

 
Fossile di Entalis laevis

La classe degli Scaphopodi comprende i seguenti ordini e famiglie:[1]:

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Scarabino, V.; Gofas, S. (2015), Scaphopoda, in WoRMS (World Register of Marine Species). URL consultato il 22 dicembre 2015.
  2. ^ a b c d e Scaphopoda, su Conchiglie del Mediterraneo. URL consultato il 2 novembre 2018.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Molluschi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di molluschi