Apri il menu principale
Scherda
Škrda
Škrda from Pag.jpg
Scherda vista da Pago
Geografia fisica
LocalizzazioneMare Adriatico
Coordinate44°29′16″N 14°51′12″E / 44.487778°N 14.853333°E44.487778; 14.853333Coordinate: 44°29′16″N 14°51′12″E / 44.487778°N 14.853333°E44.487778; 14.853333
Superficie2,05[1] km²
Dimensioni3 km
Sviluppo costiero7,177[1] km
Altitudine massima53,8[2] m s.l.m.
Geografia politica
StatoCroazia Croazia
RegioneRegione zaratina
ComuneNovaglia
Cartografia
Croatia - Skrda.png
Mappa di localizzazione: Croazia
Scherda
Scherda
voci di isole della Croazia presenti su Wikipedia

Scherda[3][4] (in croato: Škrda) è una piccola isola disabitata della Croazia situata nel mare Adriatico ad ovest di Pago e a nord-ovest di Maon; fa parte delle isole Liburniche meridionali. Nel XIX sec. era conosciuta col nome di Scardizza[4][5]. Amministrativamente appartiene al comune di Novaglia[6], nella regione zaratina.

Indice

GeografiaModifica

Scherda è un'isola rocciosa di forma allungata, misura circa 3 km di lunghezza da punta Sadina[7] (rt Sadina) a punta Sciroccale[8] (Južni rt), l'elevazione maggiore è di 53,8 m[2]; ha una superficie di 2,05 km² e uno sviluppo costiero di 7,177 km[1]. Il canale di Maon[9] (Maunski kanal) la separa da Pago, si trova parallela alla sua costa (che dista circa 3 km), di fronte al villaggio di Mandrie[10] (Mandre). Sulla costa nord-ovest di Scherda c'è un segnale luminoso[11].

Scherda non va confusa con l'isola di Scarda, che si trova non lontano ma tra le isole di Premuda e Isto.

NoteModifica

  1. ^ a b c Duplančić, pp. 12-30.
  2. ^ a b (HR) Mappa topografica della Croazia 1:25000, su preglednik.arkod.hr. URL consultato il 23 ottobre 2017.
  3. ^ Natale Vadori, Italia Illyrica sive glossarium italicorum exonymorum Illyriae, Moesiae Traciaeque ovvero glossario degli esonimi italiani di Illiria, Mesia e Tracia, 2012, San Vito al Tagliamento (PN), Ellerani, p. 582, ISBN 978-88-85339293.
  4. ^ a b Dario Alberi, Dalmazia. Storia, arte, cultura, 2008, Trebaseleghe (PD), Lint Editoriale, p. 404, ISBN 978-888-190-244-6.
  5. ^ Carta di cabottaggio del mare Adriatico[collegamento interrotto], foglio V, Milano, Istituto geografico militare, 1822-1824. URL consultato il 15 giugno 2017.
  6. ^ (HR) Državni program [Programma Nazionale] (a cura di), Pregled, položaj i raspored malih, povremeno nastanjenih i nenastanjenih otoka i otočića [Analisi, posizione e schema di isolotti e piccole isole, periodicamente abitati e disabitati] (PDF), su razvoj.gov.hr, 2012, p. 11. URL consultato il 12 aprile 2017.
  7. ^ Vadori, p. 546.
  8. ^ Vadori, p. 452.
  9. ^ Vadori, p. 490.
  10. ^ Vadori, p. 487.
  11. ^ Online list of light, su listoflights.org. URL consultato il 28 agosto 2016.

BibliografiaModifica

CartografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica