Scuola di Jena

La "Scuola di Jena", meglio nota anche come "Circolo di Jena", è stata un fenomeno culturale di grandissima importanza per il Romanticismo tedesco. Come è facilmente comprensibile dal nome, il Circolo di Jena aveva sede nella città tedesca di Jena. L'importanza del circolo fu tale che, in Germania, il "Preromanticismo" (Frühromantik) viene ancora oggi chiamato "Romanticismo di Jena". Si è discusso molto circa la durata di questo fenomeno culturale, anche se la maggior parte degli studiosi è concorde nel collocarlo cronologicamente tra il 1796 e il 1801, anche se la questione rimane tuttora aperta, siccome alcuni studiosi ritengono che la durata del Circolo sia da collocare dal 1799 al 1801. Nonostante la sua breve durata, l'influenza del circolo fu senz'altro moltissima su tutti gli autori tedeschi e sul panorama culturale di tutto il Romanticismo tedesco.

I protagonisti del Circolo furono personalità di spicco della Germania dell'epoca; qui ricordiamo in particolare Friedrich von Schlegel (1772-1829), teorico della corrente, e il fratello maggiore August Wilhelm von Schlegel (1767-1845). Costoro furono anche autori di una celebre rivista dell'epoca, "Athenäum", che ebbe il merito di diffondere le nuove idee romantiche, proponendosi come una sorta di manifesto del Circolo. Tra le altre personalità di spicco del Circolo vanno citati anche Caroline Michaelis (1763-1809) che fu prima moglie di August Schlegel e poi di Schelling, celebre filosofo romantico. A questi si aggiungono anche due poeti: Novalis (1772-1801), pseudonimo di Friedrich von Hardenberg, e Friedrich Hölderlin (1770-1843).

Fondamentale per il gruppo fu la conoscenza di Fichte, un altro grandissimo filosofo del Romanticismo tedesco, anche se quest'ultimo non può essere considerato membro attivo del gruppo, ma solo un'influenza.

NoteModifica


Controllo di autoritàGND (DE7504833-4