Sebastiano Filippi

pittore italiano

Sebastiano Filippi, detto comunemente Bastianino (Ferrara, 1528 circa? – Ferrara, 23 agosto 1602), è stato un pittore italiano.

Giudizio Universale, cattedrale di Ferrara
Allegoria di Bacco, Fondazione Cassa Risparmio di Ferrara

BiografiaModifica

Figlio di Camillo Filippi, pittore manierista, con il fratello Cesare Filippi è stato uno dei principali esponenti della scuola ferrarese del XVI secolo.

Tra le sue opere più importanti l'affresco raffigurante il Giudizio Universale, realizzato tra il 1577 e il 1581, nel catino absidale della cattedrale di Ferrara.

Una sua tela ad olio (76x53 cm), Adorazione dei Pastori[1], è conservata nel Museo di Palazzo Ducale di Mantova.

Col padre Camillo ed il fratello Cesare lavorò a lungo, tra il 1555 ed il 1560, alle preziose tavole lignee che adornano il Camerino delle Duchesse, nel Palazzo Ducale della città estense.

Collaborò anche con Leonardo Brescia.

NoteModifica

  1. ^ Scheda su museiditalia, su culturaitalia.it. URL consultato il 25 febbraio 2017.

BibliografiaModifica

  • Claudio Savonuzzi, Sebastiano Filippi detto il Bastianino, Roma, Danesi, 1947, SBN IT\ICCU\FER\0173719.
  • Francesco Arcangeli, Il Bastianino, Milano, Silvana Editoriale d'Arte, 1963, SBN IT\ICCU\UBO\0303144.
  • Jadranka Bentini (a cura di), Bastianino e la pittura a Ferrara nel secondo Cinquecento, Bologna, Nuova Alfa editoriale, 1985, SBN IT\ICCU\RAV\0004607. Catalogo della mostra di palazzo dei Diamanti, 1 settembre - 15 novembre 1985
  • Anna Stanzani, Andrei Bliznukov, Chiara Guerzi (a cura di), Lampi sublimi a Ferrara: tra Michelangelo e Tiziano Bastianino e il cantiere di San Paolo, Ferrara, Edisai, 2017, ISBN 978-88-96714-29-4. Catalogo della mostra tenuata dal 13 dicembre 2014 al 15 marzo 2015 presso la Pinacoteca Nazionale di Ferrara
  • Ferrara voci di una città. Bastianino. Numero 13/2000, su rivista.fondazionecarife.it. URL consultato il 27 gennaio 2018.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN77206483 · ISNI (EN0000 0000 8157 9747 · Europeana agent/base/3594 · LCCN (ENn85327504 · GND (DE122822897 · BNF (FRcb14466847z (data) · ULAN (EN500011265 · BAV (EN495/14245 · CERL cnp01377229 · WorldCat Identities (ENlccn-n85327504