Apri il menu principale

Selvaggia di Staufen

Selvaggia di Staufen (1225 – prima del 1245) era figlia naturale dell'imperatore Federico II.

BiografiaModifica

Al fine di rafforzare i rapporti tra l'impero e la marca veronese-veneta, sposò Ezzelino III da Romano[1] il 23 maggio 1238, nel giorno di Pentecoste. Le nozze furono celebrate a Verona, nella chiesa di San Zeno, e si svolsero con sei giorni di feste solenni e memorabili che coinvolsero la popolazione intera.

Morì probabilmente nel 1244.

A Vicenza, nel Museo diocesano si conserva il prezioso "piviale dei pappagalli", ricavato da un mantello regale duecentesco, di manifattura siciliana-normanna, che forse in origine faceva parte della dote nuziale di Selvaggia. Il tessuto di fondo è uno sciamito, un genere tessile prodotto originariamente in Medio Oriente. A questo ambito culturale rimanda anche il repertorio iconografico del ricamo a coppie affrontate di pappagalli, simbolo regale, motivi geometrici e fiori stilizzati.

NoteModifica