Apri il menu principale
Shadow Hearts
videogioco
Shadow Hearts.jpeg
Logo del gioco
PiattaformaPlayStation 2
Data di pubblicazioneGiappone 28 giugno 2001
Flags of Canada and the United States.svg 12 dicembre 2001
Zona PAL 29 marzo 2002
GenereVideogioco di ruolo
OrigineGiappone
SviluppoSacnoth
PubblicazioneAruze (Giappone), Midway Games (Nord America ed Europa)
DesignIzumi Hamamoto
Direzione artisticaMiyako Kato
SceneggiaturaMatsuzo Itakura
MusicheYoshitaka Hirota, Yasunori Mitsuda, Masaharu Iwata
SerieShadow Hearts
Modalità di giocoGiocatore singolo
Periferiche di inputDualShock 2
SupportoDVD
Fascia di etàCEROC · ELSPA: 15+ · USK: 12
Preceduto daKoudelka
Seguito daShadow Hearts: Covenant

Shadow Hearts (シャドウハーツ Shadōhātsu?) è un videogioco di ruolo, appartenente alla serie omonima, sviluppato per PlayStation 2 da Sacnoth. È il secondo della serie, successore di Koudelka di cui utilizza varie ambientazioni e personaggi. Il protagonista, Yuri Hyuga, guidato da una misteriosa voce nella sua testa, si trova catapultato nei conflitti avvenuti subito prima la prima guerra mondiale, e dovrà salvare il mondo e la donna che ama.

Indice

TramaModifica

Ambientato nel 1913, il gioco comincia con antefatti violenti, in quanto un uomo di chiesa è stato ucciso sventrato in un vicolo di una città francese. La figlia sta venendo scortata dalle forze dell'ordine al sicuro su un treno in Cina ma un malvivente dotato di poteri magici la rapisce ma un misterioso ragazzo accorre e nel tentativo di salvarla la sua abilità di combattimento non si dimostra sufficiente, ma con l'aiuto di un misterioso potere lucente sprigionato dalla ragazza si salvano saltando giù dal treno e ritrovandosi soli in una foresta di notte.

Modalità di giocoModifica

Si tratta di un classico gioco GdR, la cui meccanica consiste solo nello spostarsi nell'ambiente e nel combattere contro i nemici. Fuori dai combattimenti il personaggio controllabile può solo spostarsi camminando e interagire con gli oggetti e le persone. Nei combattimenti si agisce per turno eseguendo una singola mossa, se possibile.

BibliografiaModifica

  • (EN) Craig Gabrielson, Shadow Hearts, su Hardcore Gaming 101, 3 novembre 2010.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica