Sith Engine

Sith Engine
software
GenereMotore grafico
SviluppatoreLucasArts
Sistema operativoMicrosoft Windows
Licenzaproprietaria

Il Sith engine è un motore grafico per videogiochi progettato da LucasArts.

Fu realizzato come evoluzione del precedente Jedi Engine. Venne utilizzato principalmente per la realizzazione di Star Wars: Jedi Knight: Dark Forces II (1997) e della sua espansione Star Wars: Jedi Knight: Mysteries of the Sith (1998). Una versione modificata, interamente adattata alla visuale in terza persona, fu programmata per lo sviluppo di Indiana Jones e la macchina infernale (1999).[1][2]

Questo motore renderizza in maniera molto semplice e non supporta alcuna pre-color trasparency, supporta modelli 3D ed è dotato di un sistema di filtering simile a quello del Nintendo 64.[2]

Successivamente, è stato usato come base per un altro motore grafico, il GrimE[2], utilizzato per Grim Fandango (1998) e Fuga da Monkey Island (2000).[3]

NoteModifica

  1. ^ Sith Engine, su moddb.com. URL consultato l'11 giugno 2020.
  2. ^ a b c (EN) Sith Engine, su Wookieepedia. URL consultato l'11 giugno 2020.
  3. ^ (FR) Nicolas Deneschau, Les mystères de Monkey Island. URL consultato l'11 giugno 2020.
  Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi