Skitskij

Skitskij
Скитский
Valaam 6785.JPG
Geografia fisica
LocalizzazioneLago Ladoga
Coordinate61°23′32″N 30°55′02″E / 61.392222°N 30.917222°E61.392222; 30.917222Coordinate: 61°23′32″N 30°55′02″E / 61.392222°N 30.917222°E61.392222; 30.917222
ArcipelagoArcipelago di Valaam
Superficie4 km²
Altitudine massima51,8[1] m s.l.m.
Geografia politica
StatoRussia Russia
Circondario federaleNordoccidentale
Soggetto federaleRepubblica di Carelia
RajonSortaval'skij
Cartografia
Mappa di localizzazione: Russia europea
Skitskij
Skitskij
voci di isole della Russia presenti su Wikipedia

Skitskij o Ėrakkosaari (in russo Скитский, Эраккосаари; in finlandese Erakkosaari "isola degli eremiti"[2]) è la seconda isola per grandezza dell'arcipelago di Valaam, situato nella parte settentrionale del lago Ladoga. Amministrativamente fa parte del Sortaval'skij rajon della Repubblica di Carelia, nel Circondario federale nordoccidentale, in Russia.

GeografiaModifica

Skitskij si trova direttamente sulla costa nord-occidentale dell'isola di Valaam di cui geograficamente sembra fa parte. È separata da essa a sud-ovest dallo stretto Moskovskij (Московский пролив), a sud-est dallo stretto Srednij (Средний пролив) e a nord-est dalla baia Monastyrskaja (бухта Монастырская).

L'isola è collinosa, coperta da una foresta di conifere. Nella parte settentrionale dell'isola l'altezza arriva a 51,8 metri[1]. La costa è prevalentemente rocciosa, frastagliata, con numerose baie. Un ponte e una strada la collegano all'isola di Valaam.

 
L'eremo di Tutti i Santi

StoriaModifica

Il suo nome deriva dal Monastero di Tutti i Santi (Скит Всех Святых) o Monastero Bianco (Белый скит) che sorge sull'isola.[3] Il monastero fu costruito sull'isola (nel 1789-1793) sul presunto sito di una cella del monaco Aleksandr Svirsky.[3]

Nel XVIII secolo fu costruita una chiesa di legno dedicata a Sant'Aleksandr Svirskij[4]. A metà del XIX secolo il monastero fu ricostruito dal famoso architetto russo Aleksej Maksimovič Gornostaev[5]. Gli edifici, il recinto e le torri del monastero erano dipinti di bianco, da cui il secondo nome (Bianco).

NoteModifica

  1. ^ a b (RU) Природный парк "Валаамский архипелаг", su ticrk.ru. URL consultato il 27 ottobre 2019.
  2. ^ Il termine russo Скит significa eremo o monastero.
  3. ^ a b (RU) Скит во имя Всех святых (Всехсвятский) Валаамского монастыря, su monasterium.ru. URL consultato il 28 ottobre 2019.
  4. ^ (EN) Venerable Alexander, Abbot of Svir, su oca.org. URL consultato il 28 ottobre 2019.
  5. ^ (RU) Горностаев Алексей Михайлович, su walkspb.ru. URL consultato il 28 ottobre 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica