Snorlax

specie di Pokémon
Snorlax
143 Snorlax.png
UniversoPokémon
Nome orig.カビゴン (Kabigon)
Lingua orig.Giapponese
AutoreKen Sugimori
StudioGame Freak
EditoreNintendo
1ª app.27 febbraio 1996
1ª app. inPokémon Rosso e Blu (prima generazione)
Voce orig.Katsuyuki Konishi (serie anime e Super Smash Bros.)

Snorlax (カビゴン Kabigon?) è un Pokémon base della prima generazione di tipo Normale. Il suo numero identificativo Pokédex è 143. Nel contesto del franchise creato da Satoshi Tajiri, Snorlax evolve da Munchlax[1] al raggiungimento di uno specifico livello di felicità.

Ideato dal team di designer della Game Freak, Snorlax fa la sua prima apparizione nel 1996 nei videogiochi Pokémon Rosso e Blu e compare inoltre nella maggior parte dei titoli successivi, in videogiochi spin-off, nella serie televisiva anime, nel Pokémon Trading Card Game e nel merchandising derivato dalla serie.

È uno dei Pokémon dell'allenatore Ash Ketchum.[2] Anche Rosso, Red, Barry, Alberta, Fortunata e Demetra hanno utilizzato esemplari di Snorlax.

Nei videogiochi Pokémon Rosso e Blu, Pokémon Giallo, Pokémon Oro e Argento, Pokémon Cristallo, Pokémon Rosso Fuoco e Verde Foglia e Pokémon Oro HeartGold e Argento SoulSilver è necessario risvegliarlo con lo strumento Pokéflauto (ポケモンのふえ? Poké Flute) o utilizzando il PokéGear.[3] Snorlax è l'ultimo Pokémon da catturare in Pokémon Ranger.

DescrizioneModifica

Snorlax è un Pokémon docile e pigro; tutto quello che fà è mangiare e dormire, tuttavia, quelle rare volte che si sforza, dimostra una forza prodigiosa. Non è sazio se non ingerisce almeno quattrocento chili di cibo al giorno. Il suo stomaco e i succhi gastrici sono così resistenti che possono digerire anche alimenti marci o veleni. Il gorgoglio del suo stomaco e il suo russare vengono a volte confusi col suo verso tipico.[4]

A partire da Pokémon Diamante e Perla è stato introdotto Munchlax, uno stadio pre-evolutivo del Pokémon derivato da un uovo di Snorlax in possesso dello strumento Gonfioaroma (まんぷくおこう?)[5], che si evolve in Snorlax dopo aver raggiunto un livello sufficiente di amicizia con il proprio allenatore.

ApparizioniModifica

VideogiochiModifica

 
Snorlax in Pokémon Rosso Fuoco

Nei videogiochi Pokémon Rosso e Blu, Pokémon Giallo e Pokémon Rosso Fuoco e Verde Foglia è possibile incontrare due Snorlax addormentati lungo i Percorsi 12 e 16. Per svegliare il Pokémon è necessario utilizzare lo strumento Poké Flauto, ottenibile a Lavandonia.

In Pokémon Oro e Argento, Pokémon Cristallo e Pokémon Oro HeartGold e Argento SoulSilver un esemplare di Snorlax ostruirà l'entrata est della Grotta Diglett. Il Pokémon può essere risvegliato utilizzando il PokéGear.

Nei videogiochi Pokémon Nero 2 e Bianco 2 è possibile ottenere un esemplare del Pokémon dotato dell'Abilità Voracità effettuando uno scambio a Sciroccopoli.[6]

In Pokémon X e Y Snorlax blocca il Percorso 7. Lo strumento Poké Flauto è ottenibile nella Reggia Aurea.[7]

Nel videogioco Pokémon Ranger un esemplare di Snorlax è presente nella Catena di Sekra. Per svegliarlo è necessario catturare tutti i Pokémon presenti nella regione di Fiore. Ulteriori Snorlax sono visibili ad Autunnia e nella Giungla Ulivo.

AnimeModifica

Snorlax appare per la prima volta nel corso dell'episodio Il Pokémon addormentato (Wake up! Snorlax!).[8]

Ash Ketchum cattura un esemplare del Pokémon in Le sette Isole del Pompelmo (Snack Attack!).[9] L'allenatore lo utilizza negli episodi Pesi massimi (The Ring Masters), L'ultima Medaglia (quarta parte) (Better Eight Than Never), in cui sconfigge il Kingdra della capopalestra Sandra, e La ruota del parco (Wheel of Frontier) dove Ash sconfigge l'Asso Valentina.[10][11][12]

Altri Snorlax, appartenenti ad altri allenatori, sono presenti in Un Pokémon ingombrante (The Garden of Eatin'), in Ash contro la regina fortunata (Queen of the Serpentine), appartenente all'Asso Fortunata, in Uno strano ristorante (A Full Course Tag Battle!) ed in Rivalità da maratona! (A Marathon Rivalry!).[13][14][15][16]

In Pokémon: Le origini l'allenatore Rosso utilizza un esemplare di Snorlax contro il Rhyhorn del capopalestra Giovanni.[17]

MangaModifica

Nel manga Pokémon Adventures Rosso cattura uno Snorlax che bloccava la via durante una corsa ciclistica e lo soprannomina Lax.

Carte collezionabiliModifica

Snorlax appare in 14 carte, prevalentemente di tipo Incolore, appartenenti ad 11 set.[18][19]

AccoglienzaModifica

Snorlax è stato accolto positivamente dai fan e dalla critica. IGN e GamesRadar+ l'hanno definito uno dei Pokémon più riconoscibili, e quello dall'aspetto migliore tra tutte le creature della serie nate come variazione del tema "gatto"[20][21]. Il sito Complex l'ha elencato inoltre all'ottavo posto nella lista dei Pokémon più forti delle prime due generazioni[22].

NoteModifica

  1. ^ A partire dalla quarta generazione.
  2. ^ (EN) Ash's Snorlax da Bulbapedia
  3. ^ (EN) Pokéflute da Serebii.net
  4. ^ (EN) Snorlax, su pokemondb.net. URL consultato il 30 novembre 2019.
  5. ^ (EN) Full Incense da Serebii.net
  6. ^ (EN) The Forgotten Item da Serebii.net
  7. ^ (EN) Pokémon X & Y - Interactable Pokémon da Serebii.net
  8. ^ (EN) Episode 41 - Wake Up Snorlax da Serebii.net
  9. ^ (EN) Episode 96 - Snack Attack da Serebii.net
  10. ^ (EN) Episode 196 - Ring Masters da Serebii.net
  11. ^ (EN) Episode 256 - Better Eight Than Never da Serebii.net
  12. ^ (EN) Episode 426 - Wheel...of Frontier! da Serebii.net
  13. ^ (EN) Episode 364 - Garden of Eatin'! da Serebii.net
  14. ^ (EN) Episode 435 - Queen of Serpentine! da Serebii.net
  15. ^ (EN) Episode 544 - A Full Course Tag Battle! da Serebii.net
  16. ^ (EN) Episode 628 - Get Fired Up Snorlax! Prince of Pokéthlon! da Serebii.net
  17. ^ (EN) Special: Pokémon Origins da Serebii.net
  18. ^ (EN) Snorlax (TCG) da Bulbapedia
  19. ^ (EN) #143 Snorlax - Cardex da Serebii.net
  20. ^ (EN) Snorlax - #28 Top Pokémon, IGN. URL consultato il 18 dicembre 2019.
  21. ^ (EN) Carolyn Gudmundson, The most overused Pokemon designs, GamesRadar+, 23 luglio 2010, p. 2. URL consultato il 19 dicembre 2019 (archiviato dall'url originale il 15 giugno 2011).
  22. ^ (EN) Elijah Watson, The 50 Best Pokemon Up to "Pokemon Crystal", Complex, 7 ottobre 2013. URL consultato il 18 dicembre 2019.

BibliografiaModifica

  • (EN) Paul J. Shinoda, Pokémon Official Nintendo Player's Guide, Nintendo Power, 1998, p. 101, ISBN 978-4-549-66914-0.
  • (EN) Nintendo Power, Pokémon Special Edition for Yellow, Red and Blue, Nintendo Power, 1999, p. 106, ASIN B000GLCWWW.
  • (EN) M. Arakawa, Pokémon Gold Version and Silver Version Complete Pokédex, Nintendo Power, 2000, p. 80, ASIN B000LZR8FO.
  • (EN) Scott Pellard, Pokémon Crystal Version, Nintendo Power, 2001, p. 127, ISBN 978-1-930206-12-0.
  • (EN) Eric Mylonas, Pokémon Fire Red & Leaf Green: Prima's Official Game Guide, Prima Games, 2004, p. 127, ISBN 978-0-7615-4708-2.
  • (EN) Lawrence Neves, Pokémon Diamond & Pearl Pokédex: Prima's Official Game Guide Vol. 2, Prima Games, 2007, p. 85, ISBN 978-0-7615-5635-0.
  • (EN) Pokémon USA, Pokémon Platinum: Prima's Official Game Guide, Prima Games, 2009, p. 429, ISBN 978-0-7615-6208-5.
  • (EN) Pokémon USA, Pokémon HeartGold & SoulSilver: The Official Pokémon Johto Guide & Johto Pokédex: Official Strategy Guide, Prima Games, 2010, p. 307, ISBN 978-0-307-46803-1.
  • (EN) Pokémon USA, Pokémon HeartGold & SoulSilver: The Official Pokémon Kanto Guide & National Pokédex: Official Strategy Guide, Prima Games, 2010, p. 270, ISBN 978-0-307-46805-5.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Pokémon: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Pokémon