Differenze tra le versioni di "Genesis"

9 byte rimossi ,  2 anni fa
m
Il 28 settembre il gruppo suonò al National Stadium di [[Dublino]]: Gabriel, senza avvertire i suoi compagni prima del concerto, al termine della sezione centrale strumentale del brano ''The Musical Box'' rientrò sul palcoscenico con indosso un vestito rosso di sua moglie e sul capo una maschera di volpe, tra lo stupore del pubblico e del gruppo stesso;<ref name="McPhail"/> il travestimento richiamava la donna con testa di volpe disegnata sulla copertina dell'album ''Foxtrot'' di imminente pubblicazione. Poco tempo dopo, una foto di Gabriel nel suddetto costume comparve in prima pagina sul ''Melody Maker'': da allora anche gli altri membri dei Genesis, inizialmente perplessi dalle stravaganze del cantante, intuirono che esse stavano aiutando a dare un'immagine al gruppo.<ref name="Dodd"/>}}
 
Per tutta la primavera del 1972 i Genesis continuarono ad alternare un'intensa attività dal vivo e la composizione di un nuovo disco, la quale avvenne per buona parte presso la Una Billings School of Dance di [[Shepherd's Bush]], a Londra.<ref name="Dodd"/> Tra agosto e settembre, i cinque tornarono ai Trident Studios per le registrazioni e, data la temporanea indisponibilità di John Anthony, passarono in rassegna un paio di produttori che però non entrarono in sintonia con il loro stile musicale.<ref name="Dodd"/> In particolare, la Charisma aveva suggerito Bob Potter per il lavoro svolto in precedenza coi Lindisfarne, allora gruppo di maggior successo dell'etichetta; tuttavia quando Potter propose che l'introduzione strumentale di ''Watcher of the Skies'' venisse integralmente tagliata fu chiaro che, il gruppo non avrebbefu d'accordo potutoa lavorare con lui;<ref name="Dodd"/> alla fine il gruppo scelse David Hitchcock, con John Burns come ingegnere del suono: in realtà Burns coprodusse di fatto tutta la seconda facciata dell'album,<ref>Interviste ai Genesis sul cofanetto CD-DVD ''[[Genesis 1970-1975]]''</ref> quasi interamente occupata dalla suite ''[[Supper's Ready]]'', e il gruppo lo avrebbe poi riconfermato nel ruolo di produttore per altri tre album.
 
''[[Foxtrot (album)|Foxtrot]]'', pubblicato nell'ottobre del 1972, segnò un primo significativo incremento di vendite rispetto ai primi due album incisi dal Genesis per la Charisma e fu anche il primo loro album pubblicato negli Stati Uniti d'America dall'affiliata [[Buddah Records]].<ref name="Gallo"/> Anche per questo motivo, il gruppo subito dopo si recò per la prima volta olteroceano suonando a [[Boston]] e [[New York]], quindi dall'inizio del 1973 riprese i concerti in Europa.
Alcune foto del concerto al Rainbow, scattate dal giornalista italiano [[Armando Gallo]] e dal fotografo statunitense Bob Gruen,<ref name="Gallo"/><ref>Note di copertina dell'album ''Genesis Live''.</ref> costituirono la copertina del primo album dal vivo del gruppo, ''[[Genesis Live]]'', pubblicato nel luglio del 1973. Il disco venne tratto da due concerti tenuti a febbraio a [[Manchester]] e a [[Leicester]]: le registrazioni erano destinate alla trasmissione radiofonica statunitense ''King Biscuit Flower Hour'' ma furono poi acquisite dalla Charisma.<ref name="Gallo"/> ''Genesis Live'' superò le vendite di ''Foxtrot'' e fu il primo album dei Genesis ad entrare fra i primi dieci posti della [[Official Albums Chart]] britannica, piazzandosi al nono posto il 12 agosto.<ref>{{Cita web|lingua = en|url = http://www.officialcharts.com/charts/albums-chart/19730812/7502/|titolo = Official Albums Chart Top 50: 12 August 1973 - 18 August 1973|editore = [[Official Charts Company]]|accesso = 20 aprile 2018}}</ref>
 
L'uscita ed il successo di ''Genesis Live'' lasciarono al gruppo il tempo di preparare e registrare materiale per un nuovo album tra l'estate e l'autunno del 1973. Il quinto album del gruppo, ''[[Selling England by the Pound]]'', fu pubblicato ad ottobre e raggiunse la terza posizione della classifica britannica, divenendo così il più venduto in assoluto del periodo con Gabriel.<ref name="Gallo"/> L'unico singolo estratto dal disco, ''[[I Know What I Like (In Your Wardrobe)]]'', fu il primo del gruppo ad entrare nella [[Official Singles Chart]] britannica.<ref>{{Cita web|lingua = en|url = http://www.officialcharts.com/artist/14995/genesis/|titolo = GENESIS|editore = [[Official Charts Company]]|accesso = 10 agosto 2015}}</ref> Nel brano ''More Fool Me'' Phil Collins figura come voce solista per la seconda volta dopo ''For Absent Friends'' su ''Nursery Cryme''. Il batterista interpretò il brano anche nei concerti legati all'album, accompagnato soltanto da Mike Rutherford alla chitarra a 12 corde.<ref name="Gallo"/> Nel brano ''Dancing with the Moonlit Knight'', Steve Hackett utilizzò due particolari tecniche di esecuzione, il [[tapping]] (già impiegato in ''The Musical Box'' e ''The Return of the Giant Hogweed'') e lo [[sweep-picking]], poi ampiamente sviluppate negli [[Anni 1980|anni ottanta]] da chitarristi come [[Eddie van Halen]] e [[Yngwie Malmsteen]].
 
[[File:Peter Gabriel The Watcher of the Skies.jpg|miniatura|[[Peter Gabriel]] canta ''Watcher of the Skies'' (Massey Hall, [[Toronto]], 2 maggio 1974)|alt=|210x210px]]Il 1973 si concluse per i Genesis con una seconda tournée negli Stati Uniti, più lunga e meglio organizzata della precedente,<ref name="Gallo"/> che culminò nella prima apparizione dal vivo del gruppo sulla West Coast, con sei concerti in tre giorni al [[Roxy Theatre]] di [[Hollywood]] che registrarono il tutto esaurito.<ref name="Gallo"/>