Differenze tra le versioni di "Stefano Nardini"

(→‎Genealogia episcopale: elimino sezione superflua)
=== Origini e formazione ===
 
==== Da soldato aad ecclesiastico ====
Stefano Nardini nacque, probabilmente, nel palazzo della famiglia Nardini a [[Forlì]], intorno al 1420 da Nardino e Giulia dell'Aste<ref name=":6">{{Miranda|bios1473.htm#Nardini|NARDINI, Stefano|accesso=17 dicembre 2018}}</ref><ref name=":0">{{Cita libro|autore = Anna Esposito|titolo = Nardini, Stefano|anno = 2012|editore = Istituto Treccani|città = Roma|volume = 77|url = http://www.treccani.it/enciclopedia/stefano-nardini_%28Dizionario-Biografico%29/|accesso = 10 maggio 2015|collana = Dizionario Biografico degli Italiani}}</ref><ref name=":3">{{Cita libro|autore = Giorgio V. Marchesi|titolo = Antichità ed eccellenza del Protonotariato Appostolico Partecipante|anno = |editore = |città = |url = https://books.google.it/books?id=iatEAAAAcAAJ&pg=PA172&dq=Stefano+Nardini&hl=it&sa=X&ei=dchPVeKECsLcywO104GQAw&ved=0CEwQ6AEwCTgo#v=onepage&q=Stefano%20Nardini&f=false|accesso = 10 maggio 2015|p = 172}}</ref>. Nipote del futuro arcivescovo [[Carlo Nardini]]<ref name=":3" />, Stefano in gioventù intraprese la carriera militare<ref name=":6" /> (si mise al servizio di [[Antonio I Ordelaffi]] e poi di [[Francesco Sforza]]<ref name=":0" />), ma successivamente si dedicò alla carriera ecclesiastica entrando nella Corte pontificia di [[Roma]]. Laureatosi nello ''Studium'' di Bologna in ''utroque iure'' il 19 giugno 1445<ref name=":6" />, il Nardini fu nominato [[canonico]] del capitolo della [[Cattedrale di San Giorgio (Ferrara)|cattedrale metropolitana di Ferrara]] e Tesoriere Generale delle [[Marche]]<ref name=":6" />, venne nominato Governatore di [[Romagna]] sotto il pontificato di [[Callisto III]]<ref name=":0" />.