Sprint Corporation

società di telecomunicazioni statunitense
(Reindirizzamento da Sprint Nextel)

Sprint Nextel Corporation (NYSE: S) è stata un'azienda di telecomunicazioni statunitense con sede a Overland Park, Kansas (USA)[1]. Era la terza compagnia mobile degli Stati Uniti con 55,6 milioni di clienti.

T-Sprint Corporation
Logo
Logo
Sprint-hq2.jpg
Il quartier generale della Sprint ad Overland Park, Kansas
StatoStati Uniti Stati Uniti
Borse valoriNYSE: S
ISINUS8520611000
Fondazione1899
Fondata daCleyson Brown, Morgan O'Brien
Chiusura1º aprile 2020
Sede principaleOverland Park
GruppoSoftBank
SettoreTelecomunicazioni
Fatturato35,3 miliardi $ (2012)
Dipendenti40.000 (2010)
Sito webwww.sprint.com/

Il primo aprile 2020, la Sprint Corporation ha completato la fusione con T-Mobile US. Il marchio Sprint è stato dismesso il 2 agosto 2020 a favore di T-Mobile.[2][3]

Sponsorizzazioni principaliModifica

Nello sportModifica

Dal 1º gennaio 2008 la Sprint Nextel è lo sponsor principale delle NASCAR Sprint Cup Series[4], la più importante delle tre serie di competizioni automobilistiche della NASCAR, serie precedentemente chiamata "NEXTEL Cup Series"[5].

La Sprint Nextel detiene i diritti sul nome dello Sprint Center, complesso sportivo di Kansas City, Missouri, USA.

Principali aziende concorrenti di Sprint NextelModifica

NoteModifica

  1. ^ T-Sprint - Contact Us, su sprint.com. URL consultato l'8 settembre 2011.
  2. ^ (EN) T-Mobile and Sprint’s merger is officially complete, su tmonews.com. URL consultato il 24 novembre 2022.
  3. ^ (EN) T-Mo and Sprint will unify under the T-Mobile brand on August 2, su tmonews.com. URL consultato il 24 novembre 2022.
  4. ^ (EN) Official Sponsors 2011 NASCAR Season, su nascar.com. URL consultato l'8 settembre 2011 (archiviato dall'url originale il 20 giugno 2010).
  5. ^ (EN) NASCAR's premier series renamed Sprint Cup for '08, su nascar.com, 7 luglio 2007. URL consultato l'8 settembre 2011.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN295372088 · ISNI (EN0000 0004 0443 9184 · LCCN (ENno2007158910 · WorldCat Identities (ENlccn-no2007158910