Stato coerente

tipo di stato dell'oscillatore armonico quantistico la cui dinamica assomiglia molto al comportamento oscillatorio di un oscillatore armonico classico

In meccanica quantistica uno stato coerente è un tipo di stato dell'oscillatore armonico quantistico la cui dinamica assomiglia molto al comportamento oscillatorio di un oscillatore armonico classico. Fu il primo esempio di dinamica quantistica quando Erwin Schroedinger lo ricavò nel 1926 mentre tentava di ottenere le soluzioni dell'equazione di Schroedinger che soddisfacessero il principio di corrispondenza.

Oscillatore armonico quantisticoModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Oscillatore armonico quantistico.

In meccanica quantistica, l'oscillatore armonico quantistico è la trattazione di un sistema caratterizzato da un potenziale armonico. Risolvere un sistema in meccanica quantistica significa trovare gli stati dell'hamiltoniana ed i corrispondenti valori dell'energia, oppure risolvere l'equazione di Schrödinger e trovare la funzione d'onda che descrive il sistema.

L'hamiltoniana del sistema vale:

 

dove abbiamo supposto che il sistema sia unidimensionale.

Esistono due modi per risolvere questo sistema: uno analitico, che si basa sulla soluzione della equazione di Schrödinger ed uno algebrico, che si basa esclusivamente sull'algebra degli operatori   ed   (vedi commutatore), metodo messo a punto da Paul Adrien Maurice Dirac.

Definizione di stato coerenteModifica

Uno stato coerente è un autostato dell'operatore di annichilimento (o distruzione), soddisfa quindi l'equazione agli autovalori:

 

con   in generale complesso perché   non è hermitiano. L'operatore distruzione viene generalmente definito come:

 

Si può dimostrare che uno stato coerente si può esprimere come

 

dove   è l'operatore aggiunto di   e   è lo stato fondamentale.

I coefficienti  , dove gli   sono gli autostati dell'hamiltoniana dell'oscillatore armonico, sono naturalmente infiniti e si ricavano dalla seguente relazione

 

Infatti, dalla definizione di stato coerente e siccome l'operatore di creazione agisce in questo modo  :

 

Il valore iniziale   si ricava imponendo la condizione di normalizzazione della probabilità:

 

dove si è scelto per convenzione  . È importante notare come il modulo quadro di questa successione

 

rappresenti una distribuzione di Poisson, la quale presenta il massimo, cioè il valore più probabile, per  . Per questo valore, infatti

 

così come il valore medio dell'hamiltoniana su uno stato coerente:

 

che ponendo  :

 

Funzione d'onda di uno stato coerenteModifica

Uno stato coerente al tempo   rimane coerente per tempi  , ovvero se   (secondo la rappresentazione di Schrödinger) allora   con

 

Dunque, nello spazio delle coordinate, moltiplicando per il bra  , la relazione precedente equivale a risolvere la seguente equazione differenziale:

 

che ammette come soluzione

 

dove   è una fase da determinare imponendo che la funzione d'onda soddisfi l'equazione di Schrödinger. Segue che:

 

dove   è la fase iniziale dell'autovalore.

I valori medi di posizione e momento oscillano come un sistema classico:

 
 

mentre la densità di probabilità rimane una gaussiana centrata su tale valore medio oscillante nel tempo:

 

Si può infine dimostrare che gli stati coerenti soddisfano il principio di indeterminazione al minimo:  .

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 54612 · LCCN (ENsh86003890 · GND (DE4125526-4 · BNF (FRcb122647498 (data)