Apri il menu principale

Stazione di Ghivizzano-Coreglia

Ghivizzano-Coreglia
stazione ferroviaria
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàCoreglia Antelminelli
Coordinate44°01′39.98″N 10°30′37.02″E / 44.027771°N 10.510282°E44.027771; 10.510282Coordinate: 44°01′39.98″N 10°30′37.02″E / 44.027771°N 10.510282°E44.027771; 10.510282
Lineeferrovia Aulla-Lucca
Caratteristiche
TipoFermata in superficie, passante
Stato attualeIn uso
OperatoreRete Ferroviaria Italiana
Binari1 passante
2 + 1 merci originariamente
InterscambiAutobus urbani
DintorniGhivizzano
Statistiche passeggeri
al giorno69,5
all'anno25367,5
Fonte[1]

La stazione di Ghivizzano-Coreglia è una fermata ferroviaria, in passato stazione, posta sulla ferrovia Aulla-Lucca. Serve il comune di Coreglia Antelminelli e la sua frazione Ghivizzano, in provincia di Lucca.

StoriaModifica

Già nel 1901 l'impianto era stato proposto come possibile stazione[2] sul nuovo tratto Bagni di Lucca-Castelnuovo di Garfagnana della ferrovia Lucca-Aulla[3], aperto il 17 luglio 1911[4].

Nel 2002 la fermata risultava impresenziata insieme ad altri 25 impianti situati sulla linea[5].

Strutture e impiantiModifica

La fermata dispone di un fabbricato viaggiatori, di un fabbricato per i servizi igienici e di un'ampia banchina che serve l'unico binario di corsa della linea. Disponeva anche di uno scalo merci, non più utilizzato, composto da un tronchino, un fabbricato apposito e da un piano caricatore.

Originariamente vi erano due binari che erano serviti da due banchine e collegate tra loro tramite un sovrappasso. In seguito, quando l'impianto venne declassato a fermata, il primo binario è stato scollegato e in parte smantellato e sul suo ex sedime è stato ricavato l'unione delle due banchine.

In direzione Aulla al chilometro 28+484, fuori dal perimetro della fermata, si apriva un raccordo che collegava la linea ad una fabbrica (raccordo Tronchetti). Raccordo in seguito dismesso con demolizione del deviatoio che lo collegava alla linea.

MovimentoModifica

La stazione è servita dalle relazioni regionali Trenitalia svolte nell'ambito del contratto di servizio stipulato con la Regione Toscana denominato anche "Memorario". Nel 2007 la fermata risultava frequentata da circa 70 persone al giorno[1].

ServiziModifica

La fermata, classificata da RFI nella categoria bronze[6], dispone di:

  •   Biglietteria automatica
  •   Servizi igienici

NoteModifica

  1. ^ a b Statistiche 2008 Dati RFI.
  2. ^ Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica italiana, Volume 5, op. cit.
  3. ^ Rivista generale delle ferrovie e dei lavori pubblici, Volume 19, op. cit.
  4. ^ Ufficio Centrale di Statistica delle Ferrovie dello Stato, Prospetto cronologico dei tratti di ferrovia aperti all'esercizio dal 1839 al 31 dicembre 1926, in Trenidicarta.it, Alessandro Tuzza, 1927. URL consultato il 6 febbraio 2014.
  5. ^ Le stazioni impresenziate, op. cit.
  6. ^ RFI - Tutte le stazioni in Toscana Archiviato il 21 giugno 2015 in Internet Archive.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica