Stazione di Pontelagoscuro

Pontelagoscuro
stazione ferroviaria
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàFerrara
Coordinate44°52′23.36″N 11°36′44.3″E / 44.873155°N 11.612305°E44.873155; 11.612305Coordinate: 44°52′23.36″N 11°36′44.3″E / 44.873155°N 11.612305°E44.873155; 11.612305
Lineeferrovia Padova-Bologna
Caratteristiche
Tipofermata in superficie, passante
Stato attualeIn uso
Attivazione1945
Binari2

La stazione di Pontelagoscuro è una fermata ferroviaria posta sulla linea Padova-Bologna.

Lo scalo sorge a Ferrara nella frazione di Pontelagoscuro ed è ubicato in via Aminta. È gestita da Rete Ferroviaria Italiana.

StoriaModifica

La prima stazione di Pontelagoscuro era stato aperto all'esercizio il 15 aprile 1862 con l'inaugurazione del breve tronco che portava alla stazione di Ferrara[1]. Il fabbricato viaggiatori della vecchia stazione, ancora esistente, era ubicato nei pressi dello zuccherificio Eridania; nelle sue adiacenze, fra il 1912 e il 1939, era presente una fermata della tranvia Ferrara-Pontelagoscuro.

L'attuale impianto fu aperto nel 1945, a seguito della costruzione della variante da Occhiobello a Ferrara della ferrovia Padova-Bologna e del nuovo ponte sul Po.

La stazione di Pontelagoscuro è stata la prima, in Italia, nel 1955, a ricevere l'installazione di un impianto ACEI per la regolazione del traffico. Tale apparato ha ancora oggi vastissima diffusione nella gestione del traffico ferroviario in Italia, sia su linee RFI che su ferrovie ex concesse.

Nel 2006 la stazione di Pontelagoscuro venne trasformata in fermata[2]

Strutture ed impiantiModifica

Il fabbricato viaggiatori presenta la sala d'attesa, una piccola biglietteria, servizi igienici e un piccolo parcheggio.

Il piazzale è composto da due binari.

ServiziModifica

La stazione è classificata da RFI nella categoria bronze.[3]

NoteModifica

  1. ^ Alessandro Tuzza, Prospetto cronologico dei tratti di ferrovia aperti all'esercizio dal 1839 al 31 dicembre 1926, su trenidicarta.it. URL consultato il 01-06-2009.
  2. ^ Impianti FS, in "I Treni" n. 289 (gennaio 2007), p. 6
  3. ^ La rete oggi in Emilia Romagna, su www.rfi.it. URL consultato il 2 giugno 2018.

BibliografiaModifica

  • Rete Ferroviaria Italiana, Fascicolo Linea 86.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica