Apri il menu principale

Stazione di Sassuolo Radici

stazione ferroviaria italiana
Sassuolo Radici
stazione ferroviaria
Stazionesassuolo.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàSassuolo
Coordinate44°32′40.56″N 10°47′03.12″E / 44.5446°N 10.7842°E44.5446; 10.7842Coordinate: 44°32′40.56″N 10°47′03.12″E / 44.5446°N 10.7842°E44.5446; 10.7842
Lineeferrovia Reggio Emilia-Sassuolo
Caratteristiche
Tipostazione in superficie, di testa
Stato attualein uso
Attivazione1892
Statistiche passeggeri
al giorno300 pax saliti (2017)
Fonte[1]

La stazione di Sassuolo Radici è una delle tre stazioni ferroviarie della città emiliana di Sassuolo, ed è capolinea della ferrovia Reggio Emilia-Sassuolo, gestita da Ferrovie Emilia Romagna (FER).

Indice

StoriaModifica

La stazione fu aperta nel 1892 dalla Società Anonima per le Ferrovie di Reggio Emilia (SAFRE), come capolinea della linea Reggio Emilia–Sassuolo. A quell'epoca, Sassuolo era già servita da una linea ferroviaria, la Modena–Sassuolo, a scartamento ridotto, gestita dalla Società Emiliana di Ferrovie Tranvie ed Automobili (SEFTA).

Con la conversione della linea Modena–Sassuolo allo scartamento ordinario (1932) le due stazioni furono collegate da un binario di raccordo, successivamente rimosso.

Dal 1º gennaio 2009, entrambe le stazioni sono gestite da Ferrovie Emilia Romagna (FER).

Strutture e impiantiModifica

In stazione non sono presenti sottopassi.

Il sistema di informazioni ai viaggiatori è esclusivamente sonoro, senza tabelloni video di stazione.[2]

MovimentoModifica

La stazione è servita dai treni regionali TPER in servizio sulla tratta Reggio EmiliaSassuolo.

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica