Apri il menu principale

Stazione di Scaletta Zanclea

Scaletta Zanclea
stazione ferroviaria
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàScaletta Zanclea
Coordinate38°02′46.89″N 15°27′55.44″E / 38.046357°N 15.4654°E38.046357; 15.4654Coordinate: 38°02′46.89″N 15°27′55.44″E / 38.046357°N 15.4654°E38.046357; 15.4654
Lineeferrovia Messina-Siracusa
Caratteristiche
Tipofermata in superficie, passante
Stato attualein uso
OperatoreRete Ferroviaria Italiana
Interscambiautobus interurbani

La stazione di Scaletta Zanclea è una fermata posta al km 317+704 della linea Messina–Siracusa[1].

È disposta parallelamente alla parte di attraversamento urbano della Strada statale 114 Orientale Sicula e serve direttamente l'abitato.

StoriaModifica

La stazione venne costruita dal lato a monte del binario, tra la strada statale 114 che attraversa l'abitato e la spiaggia. A causa di tale disposizione lo spazio esiguo permise solo la costruzione di tre binari e un piccolo scalo merci posto a sud del fabbricato.

Nel corso degli anni la stazione ha subito poche trasformazioni oltre all'elettrificazione degli anni sessanta e all'installazione dei banchi di manovra ACE. Un provvedimento di RFI ha soppresso la stazione declassandola a fermata ed eliminandone il fascio binari.

Strutture e impiantiModifica

La stazione è posta sul tratto a semplice binario del collegamento ferroviario. Il fabbricato viaggiatori è di tipo classico ad una elevazione con tetto a tegole con attiguo chioschetto dei servizi. Non è munita di pensiline né di sottopassaggi.

Il fascio binari della stazione comprendeva 3 binari di cui 2 per servizio viaggiatori e uno, senza marciapiede, per servizio merci. Era dotata di ponte a bilico da 30 t e di sagoma limite[1]. In seguito alle modifiche operate da RFI per lo "snellimento" della rete la stazione è stata privata del segnalamento di protezione e partenza, del raddoppio del binario di stazione e funziona come semplice fermata[2]

MovimentoModifica

Il quadro dell'orario invernale del 1938 in vigore dal 4 dicembre riportava la fermata di 10 treni accelerati provenienti da Messina e in senso inverso di 5 accelerati da Catania e 3 da Taormina-Giardini[3].

Vi fermano i treni viaggiatori regionali. Poco importante era il movimento merci .

NoteModifica

  1. ^ a b Fascicolo circolazione, p. 109.
  2. ^ FO 152, p. 36, nota 1.
  3. ^ Orario ferroviario generale Pozzo, in vigore dal 4 dicembre 1938, quadro orario 405, p. 154

BibliografiaModifica

  • Ferrovie dello Stato, Fascicolo circolazione linee della unità periferica, in vigore dal 24 settembre 1995
  • RFI, Palermo, Fascicolo linea 152, in vigore dal 2003

Voci correlateModifica