Apri il menu principale

Stazione di Vallo della Lucania-Castelnuovo

Vallo della Lucania-Castelnuovo
stazione ferroviaria
Etr460.24.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàCasal Velino, frazione Vallo Scalo
Coordinate40°13′46.42″N 15°09′30.21″E / 40.229562°N 15.158392°E40.229562; 15.158392Coordinate: 40°13′46.42″N 15°09′30.21″E / 40.229562°N 15.158392°E40.229562; 15.158392
LineeSalerno-Reggio Calabria
Caratteristiche
Tipostazione in superficie, passante
Stato attualein uso
Attivazione1887
Binari4 + 3 scalo merci parzialmente rimossi

La stazione di Vallo della Lucania-Castelnuovo è una stazione ferroviaria posta sulla linea Salerno-Reggio Calabria. Ubicata nel comune di Casal Velino[1], serve anche i centri abitati di Vallo della Lucania e di Castelnuovo Cilento.

Indice

StoriaModifica

La stazione fu attivata nel 1887 in concomitanza con l'apertura del tronco ferroviario Agropoli-Vallo della Lucania [2].

Strutture e impiantiModifica

La stazione dispone di un fabbricato viaggiatori e di quattro binari passanti, di cui tre dedicati al servizio passeggeri, muniti di banchine, pensiline e sottopassaggi. È presente inoltre uno scalo merci di tre binari parzialmente utilizzato ma a cui è stata rimossa l'elettrificazione.

MovimentoModifica

La stazione è servita da treni regionali Trenitalia svolti nell'ambito del contratto di servizio con la Regione Campania e da servizi a lunga percorrenza svolti anch'essi da Trenitalia.

Servizi e interscambiModifica

La stazione, che RFI classifica nella categoria "Silver",[1], dispone di:

  •   Biglietteria a sportello
  •   Biglietteria automatica
  •   Sottopassaggio pedonale
  •   Sala d'attesa
  •   Servizi igienici
  •   Bar
  •   Edicola
  •   Annuncio sonoro treni in arrivo, in partenza e in transito
  •   Capolinea autolinee urbane
  •   Capolinea autolinee extraurbane
  •   Parcheggi di superficie

NoteModifica

  1. ^ a b www.rfi.it, Stazioni della Campania, su rfi.it. URL consultato il 22 agosto 2017.
  2. ^ Trenidicarta.it - Prospetto cronologico dei tratti di ferrovia aperti all'esercizio dal 1839 al 31 dicembre 1926, su trenidicarta.it. URL consultato il 22 agosto 2017.

BibliografiaModifica

  • Rete Ferroviaria Italiana, Fascicolo Linea 142.

Altri progettiModifica