Apri il menu principale

Stretto Vtoroj Kuril'skij

Stretto Vtoroj Kuril'skij
Shumshu.jpg
Lo stretto Vtoroj Kuril'skij, in basso a sinistra.
Parte di Oceano Pacifico
Stato Russia Russia
Circondario federale Estremo Oriente
Soggetto federale Sachalin Sachalin
Rajon Severo-Kuril'skij rajon,
Coordinate 50°41′36″N 156°09′35″E / 50.693333°N 156.159722°E50.693333; 156.159722Coordinate: 50°41′36″N 156°09′35″E / 50.693333°N 156.159722°E50.693333; 156.159722
Dimensioni
Lunghezza 30 km
Larghezza 1,8[1] km
Profondità massima 30 m
Mappa di localizzazione: Federazione Russa
Stretto Vtoroj Kuril'skij
Stretto Vtoroj Kuril'skij
Проливы Курильских островов Север.png

Lo stretto Vtoroj Kuril'skij (in russo Второй Курильский пролив; in italiano "secondo stretto delle Curili") è un braccio di mare nell'oceano Pacifico settentrionale, nella catena delle isole Curili, che separa l'isola di Šumšu da Paramušir. Si trova nel Severo-Kuril'skij rajon dell'oblast' di Sachalin, in Russia.

Lo stretto deve il suo nome alla numerazione da nord a sud degli stretti della cresta delle Curili.

GeografiaModifica

Lo stretto mette in comunicazione il mare di Ochotsk con il Pacifico. Ha una larghezza minima di 1,8 km[1] ed è lungo 30 km. La profondità massima è di 30 m. Ci sono molte insidie ​​e scogli di superficie sulla costa orientale. Capo Čibujnyj (мыс Чибуйный), la punta occidentale di Šumšu, segna l'ingresso settentrionale allo stretto ed è dotato di un faro (маяк Чибуйный).[1] A sud, dopo capo Ozernyj (мыс Озерный), sulla costa nord-est di Paramušir, si entra nello stretto di Levašov (пролив Левашова), che divide Paramušir dalle isole Ptič'i.

Sull'isola di Šumšu, sulle coste dello stretto, si trovano gli insediamenti di Bajkovo (Байково) e Šumnyj (Шумный); sulla costa di Paramušir si trova la città di Severo-Kuril'sk.

NoteModifica

  1. ^ a b c (RU) Чибуйный маяк, su mayaki-sssr.spb.ru. URL consultato il 4 settembre 2019.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Mappa M-57-VII, su mapm57.narod.ru. URL consultato il 2 settembre 2019. e Mappa M-57-XIII, su mapm57.narod.ru. URL consultato il 2 settembre 2019.
  Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Russia