Apri il menu principale
Swinkels Family Brewers
StatoPaesi Bassi Paesi Bassi
Forma societariaNaamloze Vennootschap
Fondazione1680
Sede principaleLieshout
Persone chiavePeer Swinkels [1]
SettoreBirra
ProdottiBirra, bevande analcoliche, malto
Fatturato713 milioni di € (2018) [1]
Sito web

Swinkels Family Brewers (precedentemente Bavaria) è un birrificio olandese gestita dalla settima generazione dalla famiglia Swinkels. Il gruppo vende birra con diversi marchi, tra cui Bavaria, Swinckels, La Trappe, Palm, Hollandia, Rodenbach e Steenbrugge. La sede principale si trova a Lieshout e ci sono filiali in dodici paesi.

StoriaModifica

 
La birreria della Swinkels Family Brewers a Lieshout

Nel 1680 la birra della compagnia veniva prodotta nei Paesi Bassi da un birraio chiamato Dirk Franssen Vereijken.[2][3][4][5] Nel 1764 la pronipote di Dirk Vereijken, Brigitta Moorrees (1732–1802), sposò Ambrose Swinkels (1741–1805). Dopo la morte di sua madre nel 1773, Brigitta e suo marito divennero i proprietari pieni del birrificio. Da allora, il birrificio è di proprietà della famiglia Swinkels. Ed è nel 1924 che Jan Swinkels[6] costruì una nuova birreria, dove per la prima volta venne prodotta la pilsener.[2]

I tre figli di Jan (Jan junior, Frans e Piet) hanno seguito le sue orme e hanno viaggiato all'estero per saperne di più sull'arte della birra. Hanno cambiato il nome della società in "Bavaria" (Baviera), un riferimento alla "birra bavarese", in quanto veniva spesso denominata sotto-birra o birra lager. La produzione annuale è aumentata da 18 barili l'anno a 12.000 hl. Per controllare la qualità degli ingredienti, nel 1940 venne avviata la costruzione della propria malteria.

Negli anni '70 ha iniziato a esportare birra, che ora viene esportata in 130 paesi. Nel 1978 la birra Bavaria di malto analcolica veniva venduta nei paesi musulmani di tutto il Medio Oriente.

Nel 2016, la società ha acquistato le birrerie belghe del gruppo Palm Belgian Craft Brewers per arricchire il proprio portafoglio di birre speciali con l'acquisizione di 7 nuovi marchi 5 e ha acquisito una partecipazione del 35% nel marchio De Molen.[7][8]

Nel 2018 il nome fu cambiato da "Bavaria" a "Swinkels Family Brewers" (Birrai della famiglia Swinkels).[9] L'azienda è associata alla Nederlandse Brouwers, associazione industriale di categoria dei birrifici dei Paesi Bassi.

Swinkels Family Brewers, gestita dalla settima generazione degli Swinkels, è la seconda birreria olandese con oltre 800 dipendenti. Oltre alla birra alcolica, l'azienda produce birra analcolica con uno 0,0% di alcol. Circa il 9 percento della produzione totale di birra è costituito da birra senza alcol e a bassa gradazione alcolica (meno del 3,5%). Swinkels Family Brewers gestisce sei birrerie, tre nei Paesi Bassi, due in Belgio e uno in Etiopia. Questi birrifici hanno prodotto oltre 7,5 milioni di ettolitri di birra nel 2017. La birra è prodotta in licenza in cinque paesi. La quota di birra nel fatturato del 2017 è del 79 percento. Il contributo al fatturato delle licenze di birra è un ulteriore 1%.

IngredientiModifica

Alla base della qualità della birra vi è una severa selezione degli ingredienti: luppolo, malto e lievito vengono acquistati, lavorati o prodotti dall'azienda, mentre l'acqua utilizzata proviene da una sorgente di acqua minerale di Lieshout.

Portfolio Prodotti distribuiti in ItaliaModifica

  • 4.1 - Bavaria Premium Lager: è una birra strettamente correlata alla pilsener ma con un più basso tenore alcolico (4.3% gradazione alcolica), di colore chiaro (EBC: 6-9) che va servita fredda a 6 °C, prodotta in bottiglia da 33 cl e lattina da 50 cl[10].
  • 4.2 - Bavaria Classica: è una birra lager (tasso alcolico del 4,8%), prodotta in bottiglie da 25 cl, 33 cl, 66 cl e lattina da 33 cl.
  • 4.3 - Bavaria Premium: è una birra pilsener di buon corpo (5% gradazione alcolica) adatta a diverse occasioni di consumo, come ricco aperitivo o primi piatti mediamente strutturati, di colore chiaro (EBC: 7) che va servita fredda a 6 °C, prodotta in bottiglie da 25 cl, 33 cl, 66 cl, lattine da 33 cl, 50 cl e fusto da 30 l[11].
  • 4.4 - 8.6 Original: una birra speciale da meditazione ad alta gradazione (Strong Lager 8,6%) di colore dorato (EBC: 15) che va servita fredda a 6-8 °C, prodotta in lattina 50 cl e in bottiglie da 33 cl[12].
  • 4.5 - 8.6 Gold: è una birra speciale a medio/alta gradazione (Strong Pale Lager 6,5%), di colore dorato (EBC: 18) che va servita fredda a 6-8 °C, prodotta in lattina 50 cl[13].
  • 4.6 - 8.6 Red: è una birra speciale ad alta gradazione (Strong Lager 7,9%) di colore rosso brillante (EBC: 40) che va servita fredda a 10 °C, nata dal mix di tre differenti tipi di malto, prodotta in lattina 50 cl[14].
  • 4.7 - 8.6 Black: è una birra speciale ad alta gradazione (Baltic Porter 7,9%), di colore scuro (EBC: 150) che va servita fredda a 6-8 °C, prodotta in lattina 50 cl[15].
  • 4.8 - 8.6 Extreme: è una birra speciale e quella a più alta gradazione della serie 8.6 (Strong Pale Lager/Imperial Pils 10,5%), di colore dorato (EBC: 12,5) che va servita fredda a 6-8 °C, prodotta in lattina 50 cl[16].
  • 4.9 - Bavaria Radler Lemon: è una birra a bassa fermentazione considerata come bibita rinfrescante (2% gradazione alcolica), 50% birra Bavaria Premium Pilsner e 50% limonata con sapore di limone, di colore chiaro (EBC: 6) che va servita fredda a 3-4 °C, prodotta in lattine da 50 cl[17].
  • 4.10 - Bavaria Radler Grapefruit: è una birra a bassa fermentazione considerata come bibita rinfrescante (2% gradazione alcolica), 50% birra Bavaria Premium Pilsner e 50% pompelmo, di colore rosato chiaro (EBC: 39) che va servita fredda a 3-4 °C, prodotta in lattine da 50 cl[18].
  • 4.11 - Bavaria 0,0%: è la birra pilsener analcolica di Bavaria e nasce da un processo di produzione in cui l'alcol non si sviluppa all'interno del processo produttivo. Di colore chiaro (EBC: 6-9), va servita fredda a 6 °C. È stata la prima analcolica ad essere lanciata in Italia già nel 1991, prodotta in bottiglia da 33 cl e lattina da 33 cl[19].

Le sponsorizzazioniModifica

  • Bavaria e il calcio. Swinkels Family Brewers è stata Main Sponsor del Torino F. C. da 2003/2004 a 2004/2005 - Partner ufficiale della Sampdoria U. C. nel 2004/2005 - Partner ufficiale del Genoa F. C. nel 2004/2005 - Partner ufficiale dell'Empoli F. C. nel 2004/2005[20]- Inoltre Sponsor Istituzionale dell'A. C. Milan per sei stagioni consecutive, da 2004/2005 a 2009/2010[21]- Partner Ufficiale di U.S. Città di Palermo 2005/2006 e 2006/2007 - Fornitore Ufficiale della Reggina Calcio nel 2006/2007 - Partner Commerciale del Calcio Catania nel 2006/2007 - Partner Ufficiale del Centenario e Fornitore Ufficiale del Torino F.C. 1906 nel 2006/2007[22].
  • ForumNet. Swinkels Family Brewers è Fornitore Ufficiale di ForumNet, la società che gestisce in Italia strutture in cui si svolgono eventi musicali nazionali ed internazionali. Dopo il concorso “Bavaria Live” indetto nel 2008, nel 2009 Bavaria si lega a www.mtv.it.

NoteModifica

  1. ^ a b Swinkels Family Brewers Holding N.V. Jaarverslag 2018 (PDF), su swinkelsfamilybrewers.com. URL consultato il 18 aprile 2019.
  2. ^ a b (EN) Antoon Swinkels & Peter Zwaal (2008): A biography of the brewery in Lieshout and the family that owns it, Bavaria, Lieshout, ISBN 978-09-73110-03-6
  3. ^ (NL) André Knoop & Mr. Gerard Merkelbach: Lieshout door de eeuwen heen, aflevering LXVIII, Helena van Moorsel, Heemkundekring 't Hof van Liessent, Lieshout
  4. ^ (NL) Paul van de Wiel (2011): De Plashoeve te Lieshout. Een reis van negen eeuwen met het huijs ende sijne bewoonders, Van de Wiel, Lieshout, p. 56, ISBN 978-90-9026190-4
  5. ^ (EN) Dirk Vereijken, su geni.com. URL consultato il 12 giugno 2018.
  6. ^ Johannes "Jan" Franciscus Swinkels (Lieshout, 2 novembre 1851 – 28 luglio 1950).
  7. ^ (NL) Bierbrouwer Bavaria neemt Palm over, su nrc.nl. URL consultato il 21 giugno, 2018.
  8. ^ (NL) Biergigant Bavaria neemt belang in kleine brouwerij De Molen, su rtlnieuws.nl. URL consultato il 21 giugno, 2018.
  9. ^ (NL) Bavaria verandert bedrijfsnaam in Swinkels Family Brewers, su ed.nl. URL consultato il 21 giugno, 2018.
  10. ^ Bavariacorporate - Lager, su bavariacorporate.com. URL consultato il 12 luglio 2015.
  11. ^ Bavariacorporate - Premium, su bavariacorporate.com. URL consultato il 23 giugno 2014.
  12. ^ Bavariacorporate - 8.6 Original, su bavariacorporate.com. URL consultato il 23 giugno 2014.
  13. ^ Bavariacorporate - 8.6 Gold, su bavariacorporate.com. URL consultato il 23 giugno 2014.
  14. ^ Bavariacorporate - 8.6 Red, su bavariacorporate.com. URL consultato il 23 giugno 2014.
  15. ^ Bavariacorporate - 8.6 Black, su bavariacorporate.com. URL consultato il 2 maggio 2015.
  16. ^ Bavariacorporate - 8.6 Extreme, su bavariacorporate.com. URL consultato il 2 maggio 2015.
  17. ^ Bavariacorporate - Radler Lemon, su bavariacorporate.com. URL consultato il 2 maggio 2015.
  18. ^ Bavariacorporate - Radler Grapefruit, su bavariacorporate.com. URL consultato il 2 maggio 2015.
  19. ^ Bavariacorporate - 0,0%, su bavariacorporate.com. URL consultato il 23 giugno 2014.
  20. ^ www.mondobirra.org, su mondobirra.org. URL consultato il 24 giugno 2014.
  21. ^ www.beverfood.com sulle sponsorizzazioni, su beverfood.com. URL consultato il 24 giugno 2014.
  22. ^ www.beverfood.com sulle riconferme delle sponsorizzazioni, su beverfood.com. URL consultato il 24 giugno 2014.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica