Taddeo Novello da Pietrarubbia

condottiero italiano

Taddeo Novello da Pietrarubbia dei conti da Montefeltro (... – 1299) è stato un condottiero italiano, discendente della famiglia marchigiana dei da Montefeltro.

Stemma della famiglia Da Montefeltro

Taddeo Novello era figlio di Taddeo II da Montefeltro[1], ed era detto novello dei conti di Urbino. Anch'egli come il padre di fazione guelfa, si assicurò nel 1268 il controllo papale su Rimini insieme con Malatesta da Verucchio[2]. Alla morte del padre, caduto nella battaglia di Forlì (disastrosa per i guelfi), nel 1283 divenne conte di Pietrarubbia. Divenne nemico di Malatesta di Verrucchio ma dopo vari incontri, come quello del 1292 presso la Chiesa di San Giovanni Battista a Pesaro[3] fu siglata nel 1293 una riconciliazione a Montescudo[2] , consegnandogli i castelli precedentemente espugnatigli e un figlio che teneva in ostaggio. Nel 1299, fatto prigioniero da Goboardo di Macerata, fu gettato in carcere e pochi giorni dopo fu barbaramente ucciso.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Conti di Urbino, Conti di Montefeltro (Montefeltro), su fmg.ac. URL consultato il 24 dicembre 2010.
  2. ^ a b Malatesta (de Malatestis), Malatesta detto Malatesta da Verucchio (XML), in Dizionario Biografico degli Italiani, Treccani. URL consultato il 24 dicembre 2010.
  3. ^ Chiesa di San Giovanni Battista. Notizie storiche [collegamento interrotto], su turismo.pesarourbino.it. URL consultato il 24 dicembre 2010.

BibliografiaModifica

  • F. Ugolini. Vita dei conti e duchi di Urbino. 1959, Firenze.

Voci correlateModifica