Apri il menu principale
Tafna
StatoAlgeria Algeria
Lunghezza170 km
Bacino idrografico7 245 km²
Altitudine sorgente1 600 m s.l.m.
NasceMonti di Tlemcen
SfociaMar Mediterraneo

La Tafna (o Oued Tafna) è un fiume che scorre nella parte occidentale dell'Algeria, lungo 170 km e con un bacino idrografico di circa 7245 km2, che in parte si estende anche in territorio marocchino (Dali-Youcef et al. 2006). Nasce dal monte Merchiche (Sebdou), a un'altitudine di 1600 m s.l.m., e sfocia nel mar Mediterraneo di fronte all'isola di Rachgoun, nei pressi dell'antica città di Siga, capitale del regno di Siface (oggi Aïn Témouchent).

Sul suo bacino sorge la città di Maghnia (già Lalla Maghnia). Le sue acque, captate in almeno 5 grossi bacini (Beni-Bahdel, Mefrouche, Sidi Abdelli, Hammam Boughrara e Sikkak) vengono utilizzate per i bisogni idrici delle maggiori città del nordovest algerino, come Orano, Sidi Bel Abbes e Tlemcen.

Lungo il suo corso, ad un'altitudine di 1070 m s.l.m. si trova un importante sistema carsico, la Ghar Boumaaza, scoperta nel 1931, che sembra essere la grotta più estesa dell'Algeria e dell'intero continente africano (le diramazioni fin qui esplorate arrivano a 15 km e mezzo di lunghezza).

Il fiume ha dato il nome al Trattato della Tafna, che venne siglato, sulle sue sponde, il 30 maggio 1837 tra il generale Bugeaud e l'emiro Abd el-Kader.

BibliografiaModifica

  • N. Dali-Youcef, B. Ouddane, Z. Derriche, "Adsorption of zinc on natural sediment of Tafna River (Algeria)", Journal of Hazardous Materials, Volume 137, Issue 3, 11 October 2006, pp. 1263–1270 (testo online)[collegamento interrotto]