Template:Pagina principale/Sapevi/18

Porta magica 3.JPG

La Porta Alchemica è un rudere del 1600 originariamente appartenente alla villa del marchese Massimiliano Savelli Palombara, attualmente situato al centro di piazza Vittorio Emanuele II a Roma. Il portale, secondo la leggenda trascritta per la prima volta nel 1802, reca delle criptiche iscrizioni e dei simboli alchemici che consentirebbero di trasmutare i metalli in oro. Riprodurrebbe quanto lasciato da un misterioso pellegrino, ospitato nella villa per una notte, che al mattino seguente sarebbe stato visto scomparire per sempre attraverso la porta, abbandonando dietro di sé alcune pagliuzze d'oro, frutto di una riuscita trasmutazione alchemica, ottentuta tramite la pietra filosofale.

Leggi la voce · Proponi un'altra voce